Eventi

È il gran giorno della Vogalonga: 200 imbarcazioni in corteo in laguna

Partenza della manifestazione alle 9 di oggi dal Bacino di San Marco. Un'ordinanza regola il traffico acqueo e pedonale

Diversa dal solito per le restrizioni legate alla pandemia, con meno equipaggi, un decimo rispetto al 2019. Nonostante tutto, Venezia oggi riabbraccia la Vogalonga, dopo lo stop inevitabile dello scorso anno. Dalle 9 della mattina, le acque della laguna tornano ad incresparsi al lento affondare dei remi, quando i vogatori a dar vita alla più grande manifestazione dedicata al remo.

Il percorso è stato riadattato e accorciato rispetto al passato, decurtato di dieci chilometri. I partecipanti dovranno quindi vogare per 20 chilometri: dal bacino di San Marco, aggireranno l'isola di Sant'Elena e costeggeranno le Vignole, Sant'Erasmo e San Francesco del Deserto; a metà del percorso, quindi, la manifestazione continuerà a sud di Burano, e costeggiando Madonna del Monte e San Giacomo in Paludo, il corteo passerà ad est dell’isola di Murano tagliando poi dritti verso l’ingresso dell’Arsenale dal Rio delle Galeazze. L’arrivo sarà sotto il ponte dell’Arsenale, allo sbocco in Bacino di San Marco.

Come detto, i numeri dei partecipanti sono per forza di cose ridotte. Sono in tutto 200 le imbarcazioni che prendeono parte all'edizione celebrativa di Venezia 1600, un decimo rispetto al 2019, quando scesero in acqua 2000 imbarcazioni, con oltre 7500 vogatori.

L'ordinanza che regola il traffico acqueo

In occasione della manifestazione, il Comune ha emanato un’ordinanza per regolare la viabilità acquea in rio dell’Arsenale. Nello specifico, dalle 9 alle 15 il passaggio del traffico e le soste in Rio dell’Arsenale, tra la “Porta dei Leoni” e l’uscita in Bacino San Marco-Ponte dell’Arsenale vengono così regolati:

  • il rio viene chiuso al traffico di tutte le imbarcazioni sia a remi che a motore
  • vengono sospese le rive pubbliche all’interno di quest’ area
  • sono autorizzati al transito e alla sosta le unità coinvolte nelle attività di controllo e assistenza alla manifestazione

L’ordinanza prevede anche che all’interno dello stesso rio sia consentito il solo transito delle imbarcazioni a remi dei partecipanti alla Vogalonga, dirette dal bacino delle Galeazze alla linea di arrivo a Ponte dell’Arsenale. Alle unità a remi partecipanti è fatto divieto di sostare all’interno del rio dell’Arsenale, dovranno defluire in Bacino di San Marco. Continua secondo il normale calendario delle corse l'attività della fermata Arsenale, gli approdi delle corse possono essere temporaneamente sospesi se verrà valutata non sufficiente la condizione di sicurezza della navigazione nell’are. Actv sospenderà i transiti delle corse di linea nel tratto Sant'Elena-Lido durante il passaggio dei partecipanti. Verrà valutata l’eventuale possibilità di effettuare collegamenti a navetta in tale percorso, in base allo stato di navigabilità.

Traffico pedonale

Misure di contenimento sono state predisposte anche per il traffico pedonale. In particolare, in Fondamenta dell’Arsenal, Fondamenta degli Arsenalotti, Campo de l’Arsenal, Fondamenta dei Forni, Campiello del Tagliapietra e comunque nell’area dove è posizionato il traguardo della manifestazione, dalle 9 alle 15 la polizia locale per evitare situazioni di assembramento e di pericolo per la pubblica incolumità, avrà la facoltà di interdire e regolare l’accesso.

Sarà sempre garantito l’accesso alle abitazioni private. La polizia locale e gli altri organi di polizia, in caso di necessità, possono adottare ogni altro provvedimento di limitazione della circolazione pedonale nel centro storico di Venezia, anche mediante l’utilizzo di transenne. Modifiche e limitazioni interesseranno le linee Actv nella fascia oraria 7.30-10 (circa) per le linee 1, 2, 4.1/4.2, 5.1/5.2, 6, 8, 14, 17, 18 e 20, e nella fascia oraria 8-13.30 (circa) le linee 12, 13 e 14. Le linee 2/, 3, 7, 9, 11, 16 e 22 sono regolari.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

È il gran giorno della Vogalonga: 200 imbarcazioni in corteo in laguna

VeneziaToday è in caricamento