Università

Cresce il bilancio dell'Università Iuav, 2.8 milioni in più rispetto allo scorso anno

Si chiude in attivo il bilancio dell'ateneo veneziano presentato nell’ultimo Senato Accademico e approvato oggi dal Consiglio di Amministrazione.

Buone notizie per l'Università Iuav di Venezia che chiude oggi e in attivo il bilacio unico d'esercizio 2021 acquisendo ben 2,8 milioni in più rispetto allo scorso anno. Presentato nell'ultimo Senato Accademico e approvato oggi dal Consiglio di Amministrazione, il bilancio dell'ateneo veneziano si conferma in crescita con dati, più che positivi che evidenziano un risultato operativo della gestione caratteristica (cioè tipica dell’università) pari a 2,7 milioni di euro, in aumento di 2,6 milioni rispetto al 2020. Ugualmente positivo il risultato economico di esercizio, cioè il valore di sintesi che esprime complessivamente l’andamento economico, pari a 3 milioni di euro, in incremento di 2,4 milioni di euro rispetto al 2020.

I ricavi operativi si attestano a 50,8 milioni, con un aumento complessivo di 5,2 milioni di euro, grazie principalmente al successo delle attività finanziate su bandi competitivi per ricerca e per didattica, pari a 1,8 milioni di euro, e all’aumento della quota premiale del Fondo di Finanziamento Ordinario, pari a circa 1,1 milione di euro. Hanno contribuito anche l’incremento di 700 mila euro dei proventi dal MUR e da altri ministeri per le attività Erasmus e l’aumento di 700 mila euro delle entrate collegate al finanziamento dell’edilizia e della programmazione triennale MUR.

Il risultato è particolarmente significativo, se si considera l’andamento dei costi operativi che si attestano a 48,1 milioni di euro, con un aumento di 2,6 milioni rispetto al 2020:principalmente a causa dell’aumento dei costi di contratti esterni per attività di ricerca (300 mila euro) e all’aumento dei costi di gestione (2,5 milioni di euro). Vanno considerati inoltre i mancati redditi derivanti dagli affitti degli spazi e delle sedi storiche dell’ateneo.

Il patrimonio netto vede incrementato il suo valore di euro 2,8 milioni, assestandosi a 67.166.286 euro complessivi, grazie alla presenza di un positivo risultato di esercizio.

«Nonostante due anni fortemente segnati dalle condizioni restrittive imposte dalla pandemia, che hanno richiesto nuove modalità di studio e di lavoro e una profonda riorganizzazione di tutte le attività dell’ateneo - commenta il rettore Benno Albrecht -  l’Università Iuav di Venezia si presenta con una situazione economica risanata, grazie a un paziente lavoro di contenimento dei costi, all’efficienza e alla competenza della nostra comunità, alle capacità di ricerca e progetto della nostra Scuola. Con risorse economiche e finanziarie in buono stato di salute ci prepariamo ad affrontare una fase di forte impegno, che ci vede tra i protagonisti delle strategie di riqualificazione della nostra città, in collaborazione con le altre realtà culturali veneziane, per mettere in pratica le teorie e i principi che da sempre insegniamo nei nostri corsi di laurea, nei master e nelle specializzazioni.»

Commenta il direttore generale Alberto Domenicali:

«Nell’esprimere forte soddisfazione per il raggiungimento di questo importante risultato economico dell’ateneo, a coronamento di una lunga e meticolosa attività di sistemazione degli aspetti gestionali iniziata già con la precedente governance, sento di dover ringraziare tutta la comunità Iuav per l’intenso lavoro svolto, pur in condizioni di grossa difficoltà a causa delle avversità degli ultimi due anni. Questo risultato consente di garantire la copertura finanziaria degli investimenti che permetteranno a Iuav di guardare con serenità al futuro di questa istituzione e del territorio su cui insiste, sulla base delle decisioni che assumeranno gli organi di gestione».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cresce il bilancio dell'Università Iuav, 2.8 milioni in più rispetto allo scorso anno
VeneziaToday è in caricamento