Giovedì, 29 Luglio 2021
Università

A Ca' Foscari riparte la mobilità internazionale. Stanziati 500mila euro e attesi oltre 300 studenti Erasmus

700 gli studenti cafoscarini in partenza verso l'UE a settembre e boom di candidature dal resto mondo. 6748 studenti hanno fatto domanda per iscriversi ai corsi di laurea di Ca’ Foscari

L'Università Ca' Foscari Venezia, dopo un anno e mezzo di stop, riapre le porte alla mobilità internazionale. L'atenezo veneziano, infatti, ha stanziato 500 mila euro di fondi integrativi per le borse di studio Erasmus che, a causa della riduzione del fondo ministeriale e della ritardata applicazione da parte delle agenzie europee delle nuove regole del programma, risultavano significativamente diminuite. Saranno 700 gli studenti cafoscarini che partiranno a settembre per diversi paesi europei e, per loro, l'ateneo ha stanziato un'ulteriore mensilità a chi vivrà un'esperienza internazionale della durata di 4/6 mesi e due mensilità per chi farà un percorso più lungo, tra i 7 e i 10 mesi. Inoltre, a tutti gli studenti che hanno partecipato al bando e il cui reddito ISEE risulti inferiore a 40.000 euro sarà attribuita un'indennità mensile aggiuntiva di 150 euro per tutto il periodo di mobilità.

«E’ una misura straordinaria che abbiamo fortemente voluto - commenta la Rettrice Tiziana Lippiello -. Da sempre Ca’ Foscari ritiene strategico il supporto alle azioni di internazionalizzazione, in primis quelle relative alla mobilità studentesca nell’ambito dei vari programmi europei. Dopo un anno e mezzo di arresto forzato dei soggiorni di studio,  è per me un’emozione e un’enorme soddisfazione sentire che si avvicina il momento in cui le nostre studentesse e i nostri studenti partiranno nuovamente alla volta delle tante universita? con cui abbiamo istituito degli accordi Erasmus; a nostra volta accoglieremo a Ca’ Foscari i loro compagni provenienti dal mondo intero, è un desiderio che si avvera, ma soprattutto, grazie a questa manovra, un obiettivo che si realizza. Desideriamo fare tutto ciò che ci è possibile per consentire la migliore ripresa offrendo ai nostri studenti l’opportunità di un’esperienza formativa e umana che riteniamo fondamentale».

Sono promettenti anche i numeri degli studenti internazionali che hanno scelto Ca’ Foscari come università italiana per l’Erasmus o come Ateneo dove iscriversi a un corso di laurea: a settembre è previsto l’arrivo di 358 studenti europei in Erasmus che resteranno in città l’intero anno accademico oppure il primo semestre. Oltre 6.700 sono, inoltre, i candidati, da tutto il mondo, che hanno fatto domanda per iscriversi a un corso di laurea dell'ateneo veneziano. 

Ca’ Foscari sta finalizzando due convenzioni appositamente per facilitare l’arrivo degli studenti internazionali siano essi in mobilità o regolarmente iscritti o ancora iscritti ai due programmi Foundation Year e Marco Polo-Turandot. Si tratta di 200 posti di cui 100 presso le varie residenze ESU e 100 presso la residenza Santa Marta. Sono state potenziate, inoltre, le convenzioni con molte residenze e collegi pubblici e privati, nonché istituito un nuovo servizio di Housing per facilitare la residenzialità in città. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A Ca' Foscari riparte la mobilità internazionale. Stanziati 500mila euro e attesi oltre 300 studenti Erasmus

VeneziaToday è in caricamento