Lunedì, 17 Maggio 2021
Green San Marco / Piazza San Marco

Il Guardian all'attacco: "Se andate a Venezia non dimenticate la mascherina antismog"

Un editoriale a firma Axel Friedrich, "cacciatore di polveri sottili", punta il dito contro le grandi navi: "Inquinamento doppio rispetto a Piccadilly Circus. La qualità dell'aria è scadente"

Un editoriale destinato a far discutere, anche se il suo autore, Axel Friedrich, sorta di cacciatore di polveri sottili, queste cose le dice da anni. Il The Guardian lunedì ha pubblicato un articolo dal titolo "Se andate a Venezia, non dimenticate la mascherina antismog", in cui lo studioso tedesco riferisce delle proprie misurazioni autonome in corrispondenza dei transiti delle navi da crociera: "Preoccuparsi della qualità dell'aria potrebbe sembrare strano in una città senza automobili - spiega Friedrich - ma ogni giorno cinque o sei grandi navi si affacciano nel cuore del centro storico e nel silenzio pompano nell'aria fumi inquinanti". 

IL LINK ALL'ARTICOLO DEL GUARDIAN

"FINO A 500 PARTICELLE ULTRA-SOTTILI PER CENTIMETRO CUBO"

Dall'ingresso nella bocca di porto in poi tiene banco l'accoro Blue Flag, approvato anno dopo anno e divenuto sempre più stringente. I grandi armatori hanno sancito un patto attraverso cui si impegnano a usare combustibili meno inquinanti, a bassa presenza di zolfo. Friedrich, attraverso le sue misurazioni, lancia però l'allarme: "Il combustibile che bruciano durante l'ancoraggio è inquinante e quando le grandi navi transitano nel canale della Giudecca, la mia squadra ha registrato fino a 500 particelle ultra-sottili per centimetro cubo. Un livello 500 volte superiore rispetto a un'aria pulita". Secondo l'esperto questa  presenza "rimane nell'aria per molto tempo e sono sospinte dal vento anche nell'entroterra". L'articolo ricorda anche il referendum autogestito organizzato dal comitato No Grandi Navi: "Nel maggio scorso quasi 20mila veneziani hanno votato per tenere le navi da crociera fuori dalla laguna".

guardian-2-3

INTERVISTATO A GIUGNO DA "PETROLIO"

Axel Friedrich è stato intervistato nel giugno scorso anche dalla trasmissione di Raiuno, Petrolio: "Le particelle ultrafini sono pari a un millesimo di capello - aveva dichiarato - sono estremamente piccole che entrano in profondità nei polmoni e causano malattie cardiache". Al passaggio di una nave venne registrato un tasso di particelle ultrasottili pari a 8.000 per metro cubo: "Si considera l'aria pulita quando se ne contano meno di mille", si sottolineò nel servizio.

LE REAZIONI DI MUSOLINO E TREVISANATO

"Non portano dati, portano commenti; su questa vicenda è come parlare della nazionale di calcio: siamo tutti commissari tecnici". E' il commento di Pino Musolino, presidente dell'Autorità portuale di Venezia, mentre per Sandro Trevisanato, presidente di Vtp, "è una bufala pazzesca".

Gallery

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Guardian all'attacco: "Se andate a Venezia non dimenticate la mascherina antismog"

VeneziaToday è in caricamento