menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
I manifestanti (twitter @global_project )

I manifestanti (twitter @global_project )

Festa della laguna: in corteo contro Grandi Navi e scavo del Contorta

Un migliaio di persone alla manifestazione di domenica pomeriggio. Partenza da Punta della Dogana e arrivo a Sant'Angelo delle Polveri

Domenica pomeriggio si è svolta la protesta organizzata dal comitato “No Grandi Navi” contro la realizzazione del Canale Contorta: il corteo è partito da Punta della Dogana e si è concluso a Sant’Angelo delle Polveri. Già dalle 14, il canale della Giudecca ha iniziato a popolarsi di barche in vista del corteo acqueo partito poco prima delle 15.30 alla volta del Contorta. Circa un migliaio di persone ha preso parte alla manifestazione, sventolando bandiere e striscioni. Una sfilata coloratissima, così come era stato auspicato: "Durante il percorso sono graditi festoni, cartelli e striscioni da affiggere sulle bricole che si incontreranno lungo il Canale".

I MOTIVI DELLA PROTESTA. Come ha precisato uno dei leader del comitato, Tommaso Cacciari, la manifestazione è stata organizzata innanzitutto per dare voce a chi è contro il progetto di scavo del Contorta (anche alla luce della recente presentazione alla commissione Via del Parlamento). L'ok decisivo alla manifestazione era stato dato durante la partecipata assemblea cittadina in sala San Leonardo dove le numerose anime della galassia ambientalista veneziana avevano optato per organizzare una "festa" fino all'isola di Sant'Angelo.

Con il corteo si è voluto chiedere che l'opera venga estromessa dalla legge Obiettivo. Il canale, attualmente profondo un metro e mezzo, dovrebbe arrivare fino a dieci metri e mezzo per consentire il transito delle Grandi navi. All'iniziativa avevano aderito anche i rappresentanti politici locali di Pd, Sel e 5 stelle, promotori di mozioni presentate nei giorni scorsi in Parlamento per chiedere che ci si apra ad altre soluzioni per allontanare le crociere dal Bacino di San Marco. I No Nav appoggiano come noto il progetto di Cesare De Piccoli alla bocca di porto del Lido.

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Venezia usa la nostra Partner App gratuita !

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Estate 2021, Ryanair annuncia 65 nuove rotte dal Veneto

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento