menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Due geni digitali in aiuto alle imprese veneziane per conquistare il mondo

Parte anche nel nostro territorio il progetto “Made in Italy: Eccellenze in digitale”, promosso da Google in collaborazione con Unioncamere

Diffondere la cultura dell’innovazione digitale e accrescere la consapevolezza dei vantaggi derivanti da un utilizzo più avanzato del web per il Made in Italy. Valorizzare lo scambio di competenze tra le piccole imprese e i giovani nella transizione al digitale per valorizzare anche all’estero le eccellenze produttive italiane a partire dall’agroalimentare e dall’artigianato. Sono questi gli obiettivi del progetto “Made in Italy: Eccellenze in digitale”, promosso da Google in collaborazione con Unioncamere, che ora parte anche nel territorio veneziano.

Il progetto vede protagonisti 107 giovani formati da Google e Unioncamere, a cui è stato affidato il compito di supportare le imprese nel percorso di digitalizzazione e che per sei mesi saranno ospitati in 52 Camere di Commercio in tutta Italia aderenti all’iniziativa. Affiancati da un tutor dedicato all’interno di ciascuna Camera, i giovani “digitalizzatori” svolgeranno attività di sensibilizzazione e di supporto alle imprese del territorio per aiutarle a creare o a sviluppare la propria presenza online, sfruttando così le opportunità offerte da Internet per far conoscere in tutto il mondo le eccellenze del Made in Italy. L’iniziativa si inserisce anche all’interno della campagna e-Skills for jobs della Commissione Europea e gode del patrocinio del Ministero dello Sviluppo Economico.

La Camera di Commercio di Venezia è tra i 52 Enti camerali aderenti al progetto, che ha preso avvio dal primo settembre individuando nelle filiere dell’artigianato artistico e dell’agroalimentare i settori su cui focalizzare la propria attività. I due giovani borsisti selezionati per favorire la digitalizzazione delle imprese sono Francesco Dei Rossi, veneziano di 26 anni, laureato in Scienze Filosofiche all’Università Ca’ Foscari di Venezia, e il coetaneo Matteo Isola, trevigiano proveniente da Godega di Sant’Urbano, con una laurea magistrale in Relazioni Internazionali Comparate conseguita a Ca’ Foscari, i quali, con il tutoraggio dell’Azienda Speciale della Camera di Commercio Venezi@Opportunità, contatteranno e lavoreranno a stretto contatto con le imprese.

"Sebbene tra 2012 e 2013 le ricerche globali su Google legate al Made in Italy siano aumentate del 12%, esiste ancora un forte gap tra le produzioni italiane di qualità e la loro presenza online, anche perché solo una quota minima delle imprese sfrutta tutte le potenzialità di Internet per accrescere il proprio fatturato - dichiara la Camera di commercio - Da dati Unioncamere su un campione di 1.500 imprese manifatturiere dai 20 ai 499 addetti, emerge come la stragrande maggioranza di esse disponga di un proprio sito web, ma solo il 16% effettui attività di e-commerce: è evidente quali siano le opportunità che potrebbero ancora aprirsi per le eccellenze italiane".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Sì al turismo, «strategico per la ripresa economica». Adesioni di cittadini e operatori

Attualità

Federica Pellegrini stasera al Festival di Sanremo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento