Huawei Venicemarathon sostenibile e circolare: il progetto è recuperare plastica per dar vita a nuovi prodotti

Siglato oggi, nella sede della Confindustria di Venezia Area Metropolitana di Venezia e Rovigo, l'accordo fra Venicemarathon e Corepla, con la collaborazione di eAmbiente per il riciclo. Ecco di cosa si tratta

Mai come quest’anno l’attenzione globale sembra essere rivolta alla tutela e al rispetto del nostro pianeta che mostra segni di grande sofferenza, e mai come quest’anno sembra essere così forte il grido d’allarme per l’emergenza plastica dispersa nell’ambiente. In questo scenario di grandissima attualità, Venicemarathon ha deciso di intensificare il suo impegno di responsabilità civile e ambientale, iniziato già nel 2015 con l’ottenimento della certificazione ISO 20121 per gli eventi sostenibili da parte del Tuv Rheinland (primo e unico evento di running in Italia), attraverso azioni ben precise rivolte alla riduzione dei rifiuti e alla valorizzazione del riciclo.

La partnership

In quest’ottica è stata stretta, grazie a Confindustria Venezia, un’importantissima partnership con Corepla, il Consorzio nazionale per la raccolta, il riciclo e il recupero degli imballaggi in plastica, che sarà quindi “green partner” della manifestazione e garantirà il corretto avvio a riciclo di tutta la plastica prodotta dalla 34^ Huawei Venicemarathon & 10K, in programma domenica 27 ottobre da Stra a Venezia; dall’Exposport Venicemarathon Village che sarà allestito venerdì 25 e sabato 26 ottobre al Parco San Giuliano di Mestre e dalle quattro Alì Family Run, le corse non competitive promozionali organizzate da Venicemarathon e dedicate al mondo della scuole dei giovani che si svolgeranno nelle seguenti date: sabato 5 ottobre a Chioggia, sabato 12 ottobre a San Donà di Piave, sabato 19 ottobre a Dolo-Riviera del Brenta e sabato 26 ottobre a Mestre – Parco San Giuliano.

Maratona per l'ambiente

Una maratona per l’ambiente dunque, a tutela di un ecosistema fragile e unico al mondo. Gli sportivi quest’anno punteranno dritto al traguardo della sostenibilità grazie ad un progetto dedicato alla raccolta differenziata e al riciclo degli imballaggi in plastica: le bottigliette e gli altri imballaggi, grazie anche alla collaborazione del Gruppo Veritas (Servizi Idrici e Ambientali in Veneto), verranno raccolti, riciclati e trasformati in nuovi articoli sportivi che verranno utilizzati nell’edizione 2020 della Venicemarathon. Una nuova attenzione nel mondo dello sport per un nuovo percorso verso l’economia circolare. Per il presidente di Confindustria Vincenzo Marinese: "Siamo qui riuniti per sottoscrivere un importante accordo sulla sostenibilità fra Venicemarathon e Corepla, con la collaborazione di eAmbiente, azienda nostra associata impegnata da anni nell’ambito dell’economia circolare. Lo facciamo in questa sede perché Confindustria riveste un rilevante ruolo sociale: l’imprenditore è innanzitutto padre e cittadino. Venicemarathon, poi, è una realtà significativa per il territorio e di respiro internazionale. In questo contesto, l’accordo firmato oggi è fondamentale. Legare lo sport alla cultura ambientale, e nello specifico al recupero delle plastiche, grazie a un nome importante come Corepla, conferisce ulteriore lustro a Venicemarathon, che dimostra di saper guardare avanti insieme a questo partner ideale".

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Moto a terra, morta una ragazza di 29 anni

  • Schianto tra due auto, morta una donna

  • L'Amerigo Vespucci torna in laguna in compagnia della nave San Giorgio

  • Incidente mortale di Eraclea, il motociclista aveva bevuto

  • Travolto da un'auto, morto un pensionato di 63 anni

  • Lavoro nero alla fiera di San Donà: 14 denunce e multe per 120mila euro

Torna su
VeneziaToday è in caricamento