"Denuncia-esposto, per l'ipotesi di reato ambientale, del comitato Brenta Sicuro"

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di VeneziaToday

Riceviamo questo comunicato e pubblichiamo: "Nei giorni scorsi, il nostro comitato, che si occupa da anni, in maniera attiva, del tema idrogeologico – rappresentato dalle manutenzioni dei fiumi e dall’indispensabile completamento dell’idrovia Padova-mare, - ha presentato, alla Procura della Repubblica , l'esposto per l'abbandono dei rifiuti recuperati recentemente in vari punti e comuni dei territori del Veneziano e Padovano. Perseguiremo, d’ora in poi, la strada della denuncia ad ogni recupero e situazione di degrado ambientale che riscontreremo. L’inciviltà e la “furbizia” che denota questi comportamenti non deve rimanere impunita. Crediamo che ci si debba muovere con atti repressivi (sanzioni adeguate alla gravità degli abbandoni controlli più accurati dei territori con guardie apposite) oltre che preventivi (telecamere di controllo). Di fondamentale importanza è l’informazione ai cittadini accompagnata da educazione anche nelle scuole.Invitiamo ad un maggiore impegno le amministrazioni pubbliche nella mecessaria salvagurdardia del nostro territorio Il rispetto del'unico mondo che abbiamo, è fondamentale per noi e sopratutto per le prossime generazioni. Molto, moltissimo dipende dai nostri comportamenti".

I più letti
Torna su
VeneziaToday è in caricamento