Un tour di mille chilometri alla scoperta della Slovenia: l'avventura a due ruote di Martino

Chef vegano di Pianiga, ha deciso di impegnarsi in un progetto che unisce sport, natura e gastronomia. "EcoSlovenia" si svilupperà attraverso paesaggi spettacolari: partenza il 10 maggio

Da sempre attento ai temi ambientali, Martino Beria si appresta ad affrontare la sua prossima avventura che lo vedrà pedalare per mille chilometri (999, per l'esattezza) attraverso le bellezze naturalistiche della Slovenia. "EcoSlovenia" è il nome dell'impresa sportiva che lo vedrà in sella alla sua bicicletta: partenza il 10 maggio da Pianiga e poi via verso Bovec, passo Vršic, Triglav (attraverso la cima e i sette laghi), Slap Savica, Bohinj, Ljubljana, Maribor, Olimje, Dolenjska, Novo Mesto, Postumia; infine la costa e l'arrivo a Trieste. In totale 21.800 metri di dislivello.

Sport e alimentazione

Il percorso è pensato per attraversare i luoghi di maggiore interesse turistico, naturalistico e simbolico. Ci sarà modo anche di scoprire le città e le proposte gastronomiche locali. Perché Martino, che ha 31 anni, nella vita si occupa principalmente di alimentazione vegana: è chef, consulente per ristoranti in Italia e all'estero, autore di libri e gestisce un sito specializzato in ricette, veganogourmand.it. Ed è convinto che la strada per il benessere passi tanto per la corretta alimentazione quanto per l'attività fisica. «Voglio mettermi alla prova lungo le strade di un paese che è così vicino all’Italia e che è ricco di bellezze incredibili - spiega -. Il tutto attraverso una chiave di lettura ecologica e naturalistica». La scelta della bicicletta come mezzo di trasporto è stata la cosa più naturale: «È green, a impatto zero, ed è un mezzo sul quale sono le gambe che consumano e ti spingono avanti».

Paese all'avanguardia

Parlando di ambiente, dalla Slovenia c'è tanto da imparare: «È uno dei paesi europei più attenti alle proprie bellezze naturali, con un popolo molto legato ad una vita ecosostenibile e che tiene la natura del proprio territorio al primo posto tra le attenzioni di una vita. Inoltre è il paese per eccellenza per lo sport di qualsiasi tipo: nell’educazione degli sloveni, praticare sport è imprescindibile. Io stesso sono per metà sloveno, avendo la famiglia materna originaria di Nova Gorica. Grazie a questo legame con la cultura slovena e alla conoscenza della lingua, ho avuto modo di prendere contatti con gli enti turistici locali e pagine che hanno come focus il turismo di una specifica regione del paese».

Sempre in movimento

L'impresa non è da poco: «Mi alleno costantemente da settembre 2018 - racconta - E ho intrapreso un percorso che mi ha riportato alla mia natura, a soddisfare quel bisogno di movimento, di sfida con me stesso, di introspezione». L'obiettivo è completare il tour in meno di due settimane. Nel frattempo Martino ha proposto EcoSlovenia a dei possibili partner e così sono nate delle preziose collaborazioni. È possibile seguirlo anche su Instagram.

WhatsApp Image 2019-03-28 at 18.30.43-2

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Moto a terra, morta una ragazza di 29 anni

  • Schianto tra due auto, morta una donna

  • L'Amerigo Vespucci torna in laguna in compagnia della nave San Giorgio

  • Incidente mortale di Eraclea, il motociclista aveva bevuto

  • Travolto da un'auto, morto un pensionato di 63 anni

  • Lavoro nero alla fiera di San Donà: 14 denunce e multe per 120mila euro

Torna su
VeneziaToday è in caricamento