Potature e abbattimenti, Lipu preoccupata per i nidi in pericolo sugli alberi

«Il fermo della manutenzione del verde ne ha determinato lo slittamento, ma ora si mettono a rischio le nidiate. Tortore e merli salvati in extremis alla Gazzera. Usignoli in pericolo a Carpenedo»

Usignolo di fiume, foto di Bruno Zavattin

Nidi di tortore dal collare e di merli salvati in extremis alla Gazzera, in questi giorni, e solo grazie all’interessamento di alcuni vicini e del proprietario dell'appezzamento di terreno, che ha bloccato un taglio ulteriore di rami. A Carpendo, nelle vicinanze del Bosco lato via Vallon, la manutenzione della vegetazione per una futura costruzione stava per coinvolgere nidi di usignolo, per la cui presenza questa area è riconosciuta. Solo l'intervento di una pattuglia di carabinieri forestali in zona ha scongiurato l'operazione. Data la vicinanza dell’area umida del Bosco di Carpendo, Lipu (Lega italiana per la protezione degli uccelli), che lancia un forte segnale di preoccupazione per le potature e gli abbattimenti di questo periodo, in questa zona ha censito la presenza di usignoli di fiume. Un’ulteriore criticità, sempre in base a quanto riporta Lipu, sulla base delle segnalazioni dei cittadini, è sorta al Lido, dove sono stati abbattuti degli alberi con la presenza di nidi.

«Aspettate agosto, prenderanno il volo»

«La fauna selvatica, in periodo di nidificazione - scrive Lipu - è messa in difficoltà da potature e abbattimenti fuori stagione. Il fermo dell’attività di manutenzione del verde dovuta alle prescrizioni inerenti il contenimento della pandemia, ha determinato uno spostamento di dette attività in un periodo non idoneo, in quanto interessato alla nidificazione». Spostare i nidi, spiega Lipu, porta all’abbandono sistematico dei genitori e alla perdita della covata o dei nidiacei. I nidi di tutti gli uccelli sono protetti da normativa nazionale e ogni loro compromissione è sanzionata. «Si fa appello alla cittadinanza di rimandare il taglio di alberi dove sono presenti nidi di uccelli e per quanto riguarda le siepi di controllare con accortezza la presenza di nidi, tralascindo dalla potatura il tratto di siepe sino ai primi giorni di agosto, quando la maggior parte delle covate ha portato all’involo i giovani». (Foto: nido di merlo).

Nido Merlo sottratto-2

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Polemiche su tre consiglieri leghisti per la richiesta del bonus Inps da 600 euro

  • Chiusura del raccordo da Venezia verso la tangenziale di Mestre

  • Morto un uomo in spiaggia a Jesolo

  • Il sindaco di Spinea Martina Vesnaver e il bonus da 600 euro

  • Barchino contro una bricola: almeno un ferito grave

  • Malore dopo un festino a base di alcol ed eroina: abbandonato in auto dagli amici

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
VeneziaToday è in caricamento