Piazza San Marco al buio il 13 febbraio: tutta Venezia "s'illumina di meno"

Venerdì è la giornata del silenzio energetico, promossa dalla trasmissione "Caterpillar" su Radio 2: luci spente anche in laguna nelle piazze principali

"Illuminarsi di meno" si può: all'idea in favore del risparmio energetico ci crede il Comune di Venezia, che anche quest'anno, come sempre, aderisce all'iniziativa. La giornata simbolica del silenzio energetico è fissata a venerdì 13 febbraio, e si pone a conclusione di "M'illumino di meno", celebre campagna di sensibilizzazione promossa dalla trasmissione radiofonica Caterpillar di Radio2.

Si procederà dunque allo spegnimento simbolico e parziale dell’illuminazione pubblica delle maggiori piazze del territorio comunale: piazza San Marco a Venezia, piazza Ferretto a Mestre, piazza Pastrello a Favaro Veneto, piazza San Giorgio a Chirignago e piazza Mercato a Marghera resteranno al buio dalle 18.30 alle 18.45. Saranno spente anche le luci di alcuni parchi pubblici: San Giuliano e Albanese a Mestre, Quattro Fontane al Lido di Venezia.

"Silenzio energetico" anche nelle manifestazioni di Carnevale: il palco di piazza San Marco rispetterà il quarto d’ora di abbassamento delle luci, e per tutta la giornata di venerdì 13 da ogni postazione del Carnevale sarà ripetutamente richiamata l’attenzione sul tema e sul decalogo di buone pratiche. All’invito hanno aderito pure le Municipalità, che venerdì spegneranno una parte dell’illuminazione pubblica, sempre dalle ore 18.30 alle ore 18.45.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Comunicazione dell’evento è stata data anche agli istituti scolastici, perché partecipino alla manifestazione dimostrando simbolicamente il proprio impegno con iniziative come disegni, post-it di azioni virtuose, conta dei led presenti a scuola, stesura di un decalogo di buone pratiche. Il Comune, ricordando il Nobel per la fisica riconosciuto agli inventori del led e la proclamazione del 2015 come "Anno della luce" da parte dell’Onu, ai simbolici spegnimenti illustri affianca anche l’invito ad accendere luci "pulite", facendo ricorso a fonti rinnovabili e sistemi intelligenti di illuminazione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Una soluzione "chiavi in mano" per ricostruire casa con il superbonus 110%

  • Ponte dei Assassini: il luogo che ha impedito ai veneziani di portare la barba lunga

  • La storia del macellaio assassino che ha dato il nome alla Riva de Biasio

  • Colpo grosso a Mestre: il Gratta e Vinci vale 150mila euro

  • Crescono i casi di coronavirus, i numeri di Veneto e provincia di Venezia

  • Carte false per mantenere in famiglia la licenza di taxi acqueo: denunciati padre e figlia

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
VeneziaToday è in caricamento