menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

La battaglia per un pianeta libero dai rifiuti pervade la laguna e l'isola della Certosa

Sabato prossimo la nuova edizione di "Puliamo il mondo", uno dei più grandi appuntamenti del volontariato ambientale in Italia. Si puliranno le barene, oltre che i canali veneziani

Torna sabato prossimo l’edizione veneziana di “Puliamo il mondo”, uno tra i più grandi appuntamenti di volontariato ambientale in Italia e nel mondo, che quest'anno proporrà due diversi appuntamenti all'isola della Certosa e in centro storico.

Si inizia alla Certosa alle ore 9.30 con la distribuzione ai partecipanti, al punto informativo allestito da Legambiente in prossimità degli uffici di Vento di Venezia, del kit di pulizia (guanti e sacchi). I volontari proseguiranno poi, dalle ore 10 alle 12.30, nel lavoro di riqualificazione ambientale delle barene. È possibile portarsi il pranzo al sacco da consumare nelle aree verdi dell'isola. L'isola è raggiungibile con le linee di navigazione Actv 4.1 e 4.2, fermata Certosa, oppure con imbarcazione propria. Ai partecipanti è richiesto un abbigliamento adeguato (pantaloni lunghi, stivali, guanti, cappello), è consigliato inoltre munirsi di acqua e spray anti-zanzare. I sacchi con i rifiuti raccolti saranno raccolti da personale di Verits a manifestazione conclusa. 

Nel pomeriggio, grazie al progetto “Don't Waste Venice”, patrocinato dal Comune di Venezia, la manifestazione proseguirà a Venezia con un giro di monitoraggio e raccolta dei rifiuti galleggianti in alcuni canali della città nel Sestiere di Santa Croce e nella zona dei Tolentini. L'appuntamento è alle ore 16 in Fondamenta dei Tolentini, ai piedi del ponte; la conclusione è prevista per le ore 19.

“Puliamo il mondo” è l'edizione italiana di “Clean up the world”, la manifestazione nata nel 1989, quando un velista australiano, impressionato dalla grande quantità di rifiuti in cui si era imbattuto durante una regata, decise di organizzare una campagna per la pulizia della baia di Sydney. L'iniziativa - si legge in una nota degli organizzatori - rappresenta un esempio concreto dell’importanza e della vitalità della collaborazione tra cittadini ed istituzioni nella difesa del territorio e nella promozione delle politiche ambientali. La manifestazione veneziana, giunta ormai alla ventiquattresima edizione, è promossa Legambiente circolo di Venezia in collaborazione con il Comune di Venezia, Veritas Spa, Vento di Venezia, Don't waste Venice. 
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

L'assist del comandante: «Sì alle uscite nel rispetto delle regole»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento