menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Riqualificazione energetica dei condomìni: "Abbattute 600 tonnellate di Co2 in 24 mesi"

Convegno ad hoc a Villorba organizzato dall'Anaci durante il quale si è presentata una campagna per le diagnosi energetiche gratuite: "A Venezia risparmiati in media 19mila euro"

La battaglia si gioca anche, se non soprattutto, nel quotidiano. Tra Treviso e Venezia, in fatto di inquinamento atmosferico, nel corso degli ultimi 24 mesi sarebbero state abbattute oltre 600 tonnellate di anidride carbonica grazie alla riqualificazione dei condomìni esistenti. A Venezia sarebbero ad oggi ben 12 gli interventi di riqualificazione energetica e strutturale sui condomìni a vantaggio diretto di più di 500 famiglie che, oltre a scaldarsi di più inquinando di meno, hanno registrato un risparmio medio annuo di oltre 19mila euro nelle spese di riscaldamento per struttura. Molto bene anche a Treviso dove addirittura nei soli ultimi 12 mesi sono stati ben 5 i condomìni efficientati con diagnosi gratuita, in aggiunta ai 15 trattati negli anni precedenti, con 74 famiglie che già oggi risparmiano il 40% del costo per il riscaldamento a fronte di un risparmio medio per condominio di oltre 12.000 euro.

Convegno ad hoc

Sono i dati esposti giovedì a Villorba, nel Trevigiano, nel corso del convegno “Riqualificazione globale dei condomini esistenti: un sogno oggi realizzabile” riservato ai condomini centralizzati che necessitano di un intervento di riqualificazione energetica e/o strutturale. Partner tecnico ECOndominio (ESCo specializzata nella promozione e diffusione della cultura dell’efficienza energetica in condominio). L'incontro è stato organizzato da Anaci Veneto e Anaci Treviso: è stata presentata la campagna istituzionale di diagnosi energetica gratuita, che mette a disposizione 100 nuove diagnosi energetiche gratuite (da richiedere a diagnosienergetica@econdominio.eu).

"Ambiente e risparmio"

“La coscienza del risparmio e di un uso equo e sostenibile dell’energia – ha sottolineato Domenico Presti, consigliere delegato della Provincia di Treviso  - è oggi un principio che si consolida sempre di più, sia nel settore pubblico, che nel settore privato. Per fortuna l’informazione, la tecnologia ed il comportamento responsabile in campo ambientale, si diffonde a passi rapidi per una migliore qualità della vita".

"Tutti facciano la propria parte"

"Questo convegno – sottolinea Luciano Franchin, assessore ai Beni Culturali e Ambientali e al Sistema museale del Comune di Treviso - offre l'occasione per aggiungere concretezza alle tante discussioni sui temi dell'ambiente. A tutti viene chiesto di fare la propria parte e di pensare che spesso i problemi sono in realtà delle opportunità per cambiare in meglio la vita propria e degli altri".

Opportunità per il territorio

Il recupero dello spreco energetico dell’edificio condominiale, sommato agli incentivi fiscali, diventa infatti un “tesoretto” per pagare il 100% dell’intervento di riqualificazione; senza alcun rischio né ulteriore esborso di denaro per le famiglie, ma, al contrario, con rilevanti vantaggi ambientali, economici e di comfort. Inoltre, gli interventi di riqualificazione potranno essere attuati coinvolgendo studi di progettazione, aziende locali di installazione termo-idraulica ed edili, creando così reali opportunità di lavoro per il territorio.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Blue Monday: oggi è il giorno più triste dell'anno, ecco perché

Attualità

Chiude la sezione Covid 4 all'ospedale di Jesolo

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Ufficiali i nuovi colori: il Veneto resta arancione

  • Mestre

    "Il Mummia" torna a Mestre e finisce in carcere

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento