menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Spinea comune "riciclone", la raccolta differenziata nel 2014 all'80 per cento

Seguono Martellago e Scorzè, ma in generale i dati sono positivi in tutta la provincia di Venezia. "Bandiera nera" al capoluogo, che però migliora

È Spinea la regina della raccolta differenziata del territorio di Veritas: nel 2014 ha fatto registrare il 79,52% di rifiuti e materiali raccolti e smaltiti in maniera separata e riciclati. A ruota seguono Martellago (79,09%) e Scorzè (78,20%). I tre Comuni con il miglior risultato sono quelli che hanno introdotto nel proprio territorio i cassonetti muniti di calotta apribile con chiave personale.

La raccolta differenziata è cresciuta comunque in tutto il territorio gestito da Veritas, con una percentuale generale passata dal 58,34% del 2013 al 62,91% del 2014. Dopo i tre Comuni del Miranese la classifica prosegue con Campagna Lupia (77,83%), Campolongo Maggiore (72,65%), Camponogara (76,12%), Cavallino-Treporti (68,71%), Cavarzere (68,49%), Chioggia (62,29%), Dolo (63,92%), Fiesso d’Artico (69,38%), Fossò (78,17%), Marcon (72,23%), Meolo (77,90%), Mira (59,13%), Mirano (75,42%), Noale (76,90%), Pianiga (76,21%), Quarto d’Altino (72,71%), Salzano (73,29%), San Donà (77,33%), Santa Maria di Sala (76,10%), Stra (69,93%), Vigonovo (65,34%). Di questi molti utilizzano il sistema porta a porta con misurazione puntuale del secco raccolto, quindi con pagamento a corrispettivo.

Nel Comune di Venezia la differenziata è arrivata al 51,05%, in sensibile aumento rispetto al 43,17% del 2013. In particolare, Venezia, Murano e Burano hanno raggiunto il 25,96% ma sono Pellestrina e Lido (dove da circa un anno sono stati collocati i cassonetti con la calotta) a fare registrare la migliore performance, passando dal 28,21% del 2013 al 54,96 dell’anno scorso. Anche Mestre e terraferma sono in crescita (64,20%), trascinate in particolare da Carpenedo (58,93%, dal 46,22% del 2013), l’ultima Municipalità in ordine di tempo a utilizzare i cassonetti per il secco con le calotte. Restano invece stabili, ormai collocate su buone percentuali, Chirignago-Zelarino (74,28%), Marghera (66,53%) e Favaro (65,64%).

Perché la differenziata possa ulteriormente migliorare - spiega Veritas - c’è bisogno della collaborazione di tutti i cittadini, ai quali si chiede di porre la massima attenzione nel separare i vari materiali e di non abbandonare rifiuti in strada o accanto ai cassonetti. Proprio per evitare errori nella divisione, nel sito aziendale è stata creata la sezione "dove lo butto", con informazioni in 17 lingue per fare bene la differenziata (www.gruppoveritas.it/dove-lo-butto).

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

L'agriturismo di Jesolo in cui sono allevati 200 struzzi

Attualità

L'assist del comandante: «Sì alle uscite nel rispetto delle regole»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento