menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Amleto riprende la via del mare (Facebook)

Amleto riprende la via del mare (Facebook)

Tutti pazzi per la nuova vita di Amleto: la tartaruga torna a nuotare in mare

L'esemplare di caretta-caretta trovato ferito sul litorale di Chioggia a luglio, dopo essere stato curato è stato liberato a Cavallino-Treporti

Amleto finalmente ha potuto muoversi in libertà. La sua convalescenza si è conclusa davanti ai flash dei fotografi, poiché la sua storia aveva commosso non pochi amanti degli animali nelle ultime settimane in Veneto e anche in Emilia-Romagna. La vicenda di questo splendido esemplare di tartaruga caretta-caretta è iniziata nelle acque di Chioggia. Era stato lì che nel luglio scorso l'animale venne trovato ferito alla testa e al carapace. Spiaggiato dopo chissà quante peripezie. A quel punto Amleto è stato affidato alla Fondazione Cetacea Onlus di Riccione, che lo ha accudito e curato in queste settimane.

Fino ad arrivare a giovedì mattina, quando l'esemplare ha potuto finalmente riprendere la via del mare nel tratto di spiaggia di Cavallino-Treporti antistante il campeggio Stella Maris. In tanti hanno voluto essere presenti per il ritorno "alla vita" dell'animale. L’iniziativa è stata organizzata e curata dall’associazione WWF-Oasi Alberoni e dalla Fondazione Cetacea Onlus di Riccione in collaborazione con la locale associazione Verdelitorale e con il patrocinio del Comune di Cavallino-Treporti. Presenti il sindaco del paese e rappresentanti della Regione, della capitaneria di porto di Jesolo, della polizia locale e della protezione civile.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento