menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Tira una "brutta aria" in laguna: "Picchi di Pm10 con le Grandi Navi"

I risultati dei monitoraggi dell'ultimo weekend evidenzierebbero come le quantità di polveri sottili superino le soglie di legge a Sant'Elena

Passano le grandi navi e le emissioni di polveri sottili si impennano. Almeno secondo la tedesca Nabu, una Ong specializzata che nel corso dell'ultimo fine settimana ha rilevato la percentuale di microparticelle nell'aria lungo l'asse Marittima - Sant'Elena. Ebbene, secondo l'associazione, le punte, comprese quelle dovute alle emissioni di vaporetti e di altri natanti, arriverebbero a toccare quota 160mila particelle al centimetro cubo. Quando il valore di norma arriverebbe a 2mila particelle al centimetro cubo.

Insomma, gli "sforamenti" si otterrebbero proprio in occasione della partenza e del passaggio delle imbarcazioni da crociera davanti all'isola di Sant'Elena (quattro sono transitate nel fine settimana), dove si trovava un punto di rilevazione. Valori nella norma, invece, nelle vicinanze di Sacca Fisola, dove si trova una centralina dell'Arpav. In un punto, è stato sottolineato dai rappresentanti di Nabu, particolarmente ventilato.

Secondo la Onlus, la soluzione per ovviare all'emissione ritenuta eccessiva di particolato "è l'adozione di filtri e catalizzatori, già esistenti, in grado di rimuovere il 99,9% delle emissioni di polveri sottili". "Questi dati - ha commentato Luciano Mazzolin di Ambiente Venezia - confermano ciò che da tempo abbiamo evidenziato, chiedendo alle autorità competenti di intervenire, anche sui mezzi di trasporto pubblico, cosa che non è avvenuta e che continueremo a richiedere, presentando anche questi documenti alla Procura della Repubblica, in allegato alle denunce già depositate".

"Il 'Comitatone' che si riunirà nei prossimi giorni - ha rilevato Tommaso Cacciari, per il comitato No Grandi navi - sembra che stia analizzando le soluzioni peggiori, perché distruggono la laguna, come il Sant'Angelo-Contorta o il canale dietro la Giudecca, per cui stiamo valutando eventuali mobilitazioni future".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

L'agriturismo di Jesolo in cui sono allevati 200 struzzi

Attualità

L'assist del comandante: «Sì alle uscite nel rispetto delle regole»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento