Casa, i contributi della Regione Veneto

Tutte le informazioni per ottenere aiuto economico dalla Regione e per capire se si hanno le carte in regola per ottenerlo

Tutte le informazioni per capire se si possono richiedere gli aiuti economici della Regione Veneto e in che modo farne richiesta o usufruirne.

PER ACQUISTO, RECUPERO E COSTRUZIONE PRIMA CASA

Per ottenere i contributi regionali della regione Veneto sono previsti alcuni aspetti complessi:

REQUISTI PERSONALI
1 - Cittadinanza italiana
2 - Residenza in Veneto
3 - ISE (indice sintentico economico, viene elaborato dai CAFF o dai patronati) compreso tra 12.000 e 60.000 €
4 - Acquisto immobile
5 - Riservato a famiglie con almeno 1 minore a carico
6 - Oppure giovane coppia con età inferiore ai 35 anni
7 - Valido anche per conviventi "more uxorio" da almeno 2 anni (dimostrabili secondo forme di legge)

REQUISTI IMMOBILE
1 - Se in costruzione la data inzio lavori deve essere recente
2 - Non deve essere di lusso
3 - Non deve avere superare i 95 mq al netto (escluso muri ecc.)
4 - Non provenire da familiari in linea diretta

MUTUO DA CONTRARRE
1 - Deve esser sottoscritto con una banca convenzionata con la Regione Veneto
2 - Deve avere importo inferiore o uguale ai 200.000 euro
3 - Deve esser inferiore all'80% del valore dell'immobile
4 - Deve avere una durata massima di 20 anni
5 - Deve esser acceso nel periodo previsto dal bando

MODALITA'
Sarà predisposta graduatoria con punteggio specifico definito in principal modo dal reddito secondo ISE e da altri aspetti specifici: presenza figli, privilegio ai portatori di handicap (+10), valutazione positiva sul risparmio energetico (+3) ecc.

Andrà presentata una domanda con tutti gli allegati da inviare via raccomanda R/R alla regione. La complessità è elevata si consiglia l'assistenza di contributi.it per la compilazione. Si ricorda che il servizio è gratuito solo per i clienti richiedenti il mutuo tramite la nostra mediazione o con il sostegno alle spese.


CONTRIBUTO CASA PER EMIGRANTI
Contributo Previsto: fino al 30% della spesa sostenuta per l'acquisto e fino ad un massimo di 30.000 euro per unità abitativa

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Regolamentazione
La legge esclude espressamente dai propri benefici chi sia dipendente di pubbliche amministrazioni, ditte ed imprese italiane distaccato od inviato in trasferta presso uffici, cantieri e fabbriche all'estero.

È invece destinatario delle iniziative descritte nel Capo II°, finalizzate a favorire e facilitare il rientro e l'inserimento dall'estero nel territorio regionale:

1) chi possiede, congiuntamente, i seguenti requisiti:
a) è cittadino italiano;
b) è nato nel Veneto, ovvero vi ha stabilito residenza per almeno tre anni prima dell'espatrio;
c) è emigrato all'estero e vi ha risieduto per almeno cinque anni consecutivi.

2) il coniuge superstite del possessore dei requisiti indicati nel precedente punto 1);

3) il discendente, fino alla terza generazione, del possessore dei requisiti elencati nel punto 1).

Per beneficiare degli interventi previsti dalla legge, l'emigrato, il coniuge superstite o il discendente di emigrato deve, inoltre, avere stabilito, dopo il proprio ingresso nel territorio nazionale, la prima residenza in un Comune del Veneto.

La legge indica, inoltre, termini perentori entro i quali può essere esercitato il diritto ad accedere ad alcuni tra i benefici da essa previsti:
• 4 anni dalla data di fissazione della prima residenza nel Veneto per i contributi descritti dall'art. 4 (“Alloggio”);
• 2 anni dalla predetta data relativamente ai contributi descritti dall'art. 5 (“Incentivazione di attività produttive”);
• 2 anni dalla suddetta data relativamente ai contributi previsti dall'art. 8 (“Interventi socio - assistenziali”).


SOSTEGNO AL MUTUO PER LE FAMIGLIE IN DIFFICOLTA'
Sostegno per le famiglie in difficoltà con il pagamento delle rate del mutuo

REQUISTI PER OTTENERE IL CONTRIBUTO AL SOSTEGNO MUTUO
1 - Avere un ISEE (indicatore sintetico economico Equivalente) inferiore ai 25.000 €
2 - Non possedere altri immobili
3 - Residenza in Veneto (per gli immigrati da almeno 5 anni)
4 - Forti difficoltà economiche per sostenere le rate di mutuo
5 - Il contratto di mutuo deve esser stato acceso da almeno 2 anni
6 - Occorre trasferire con surroga il mutuo presso una banca convenzionata
L'approvazione avverrà tramite graduatoria riferita al reddito e fino ad esaurimento fondi.
Il contributo sarà definito secondo reddito ISEE tra fino a un massimo di 20.000€ erogati direttamente alla banca convenzionata

La Regione intende per giovane coppia quella formata da due persone di sesso diverso che hanno contratto matrimonio, la Regione accetta anche le coppie di fatto, non prima della data riportata sul Bando specifico o che intendono sposarsi entro la data di scadenza prevista dal bando.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cosa succede al corpo se si eliminano i carboidrati?

  • Elezioni comunali Venezia 2020: liste, simboli e candidati

  • Vittoria di Brugnaro, sarà sindaco di Venezia per altri cinque anni

  • Elezioni 2020: Zaia storico sfiora il 77%, la sua civica al 44,63%

  • Ponte dei Assassini: il luogo che ha impedito ai veneziani di portare la barba lunga

  • Sei comuni rinnovano il sindaco e il Consiglio: i risultati

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
VeneziaToday è in caricamento