Assegno di maternità, la documentazione necessaria

Hanno diritto a questa forma di sostegno le cittadine residenti nel comune che non percepiscono alcun trattamento simile dall'Inps o da altri enti previdenziali

L'assegno di maternità è un contributo statale concesso dai Comuni alle mamme che non hanno copertura previdenziale nei primi mesi dopo la nascita di un figlio. E' possibile ottenere un assegno per ogni figlio nato, adottato o in affidamento preadottivo. Per i nati dal 1 gennaio 2011 l'importo è di 1.581,25 euro.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...


Per ottenere l'assegno di maternità è necessario:
- essere cittadina italiana, comunitaria o extracomunitaria in possesso di carta di soggiorno e risiedere nel Comune di Venezia;
- non avere trattamento previdenziale di maternità a carico dell'Inps o di altro ente previdenziale, oppure avere un'indennità di maternità inferiore all'ammontare dell'assegno di maternità. In questo caso potrà essere richiesta al Comune la differenza tra quanto già percepito e l'ammontare complessivo dell'assegno di maternità;
- far parte di un nucleo familiare in possesso di risorse economiche, calcolate in base all'Indicatore della situazione economica (Ise), non superiori a quelle stabilite dalla legge: per l'anno 2011 non superiori a 32.967,39 euro annui se il nucleo familiare è di tre persone. Per nuclei familiari con più componenti i limiti sono proporzionalmente innalzati.

La domanda per il contributo deve essere presentata entro sei mesi dalla nascita del figlio. La data di presentazione della domanda non incide sui tempi di erogazione del contributo, che viene conteggiato a partire dalla data di nascita del bambino.

L'assegno verrà corrisposto dall'Inps in un'unica soluzione, entro sessanta giorni dalla data di ricezione dei dati da parte del Comune. Il contributo potrà anche essere accreditato sul conto corrente, se nella domanda verranno fornite le coordinate bancarie. Da sottolineare che l'assegno non costituisce un reddito ai fini fiscali e previdenziali.

Per richiedere l'assegno bisogna compilare il modulo per la presentazione della domanda (stampabile o ritirabile negli Uffici relazioni con il pubblico del Comune), essere in possesso dell'attestazione Isee e della relativa Dichiarazione Sostitutiva Unica e consegnare la domanda con gli allegati all'ufficio Protocollo.

E' necessario allegare:
- fotocopia di un documento d'identità del richiedente;
- fotocopia della Carta di Soggiorno nel caso la richiedente sia cittadina extra-comunitaria (oppure fotocopia della ricevuta dell'assicurata postale con assword e user ID di presentazione della domanda di rilascio della carta di soggiorno)
- copia dell'attestazione Isee
- copia della Dichiarazione Sostitutiva Unica relativa

Sulle Dichiarazioni Sostitutive presentate, l'Ufficio relazioni con il pubblico si riserva la facoltà di chiedere la documentazione necessaria. Il modulo di presentazione della domanda si trova sul sito del Comune.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cosa succede al corpo se si eliminano i carboidrati?

  • Elezioni comunali Venezia 2020: liste, simboli e candidati

  • Vittoria di Brugnaro, sarà sindaco di Venezia per altri cinque anni

  • Elezioni 2020: Zaia storico sfiora il 77%, la sua civica al 44,63%

  • Sei comuni rinnovano il sindaco e il Consiglio: i risultati

  • Elezioni 2020, a Portogruaro sarà ballottaggio tra Santandrea e Favero

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
VeneziaToday è in caricamento