Modello unico 730: come si compila e dove si presenta

Tutte le informazioni su come e dove compilare il modello per la dichiarazione dei redditi annuale

Il modello unico 730 è stato introdotto nel 1993 per sostituire il modello 740 per la presentazione della dichiarazione dei redditi riservato a tutti i lavoratori dipendenti, a progetto e pensionati. La compilazione di tale modulo può essere effettuata dal personale dei Caf oppure individualmente usando il modello precompilato online. Nel 2015, infatti, è stata creata questa nuova modalità di presentazione del documento a disposizione dei cittadini nel proprio cassetto fiscale. Tale dichiarazione avrà i redditi percepiti già inclusi e alcune spese sostenute già indicate. La dichiarazione può essere accettata, integrata o modificata al soggetto che presenta la domanda. 

Come si calcola il 730

Il modello 730 può essere un obbligo o una convenienza per il soggetto contribuente. È un obbligo in caso questo abbia cambiato datore di lavoro in corso d'anno e non si sia operato il conguaglio dei diversi redditi di lavoro e, generalmente, è un obbligo per chi ha più fonti di reddito o chi è appena andato in pensione. Può essere, invece, una convenienza per chi ha oneri da detrarre o da dedurre.

La presentazione del modello 730 permette di ricevere gli eventuali rimborsi e, in caso di debito, con il 730 si evita al contribuente l'onere di versare l'imposta, facendo carico al datore di lavoro/ente pensionistico di trattenere le somme direttamente sulla busta paga/pensione. 

Possono presentare il modello anche i lavoratori con contratto a tempo determinato inferiore all'anno purché il rapporto duri almeno da giugno a luglio dell'anno in cui si presenta la dichiarazione. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

A chi rivolgersi a Venezia

  • Caf Cisl: Rio Terà Dei Pensieri 328 - Santa Croce – Venezia, tel. 0412905850
  • Caf Uil, Dorsoduro 3488/Q – Venezia, tel. 0415205937
  • Caf Uil, Via Pisani, 10 - Venezia Lido (Ve), tel. 0415267300
  • Caf Cisl, Via Zorzi 15 - Marghera (Ve), tel. 0415382897
  • Caf Cisl, Via Ca’ Marcello 10 – Mestre (Ve), tel. 0412905900
  • Caf Uil, Via Pietro Bembo 2/B – Mestre (Ve), tel. 0415315363“

 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cosa succede al corpo se si eliminano i carboidrati?

  • Vittoria di Brugnaro, sarà sindaco di Venezia per altri cinque anni

  • Elezioni 2020: Zaia storico sfiora il 77%, la sua civica al 44,63%

  • Ponte dei Assassini: il luogo che ha impedito ai veneziani di portare la barba lunga

  • Colpo grosso a Mestre: il Gratta e Vinci vale 150mila euro

  • Sei comuni rinnovano il sindaco e il Consiglio: i risultati

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
VeneziaToday è in caricamento