Mercoledì, 12 Maggio 2021
Meteo

Veneziano, qualità dell'aria pessima: il gran caldo fa crescere la concentrazione d'ozono

L'appello rivolto alle categorie a maggior rischio, gli anziani e le persone con problemi respiratori, è quello di restare chiusi in casi. Concentrazione alle stelle martedì: 211 µg/m³.

Qualità dell'aria pessima nel Veneziano. A comunicarlo il Servizio osservatorio aria dell'Arpav: nella giornata di martedì è stato infatti registrato il superamento della soglia di informazione di 180µg/m³ per l'ozono, ossia quello che è considerato per legge il "livello oltre il quale sussiste un rischio per la salute umana in caso di esposizione di breve durata per alcuni gruppi particolarmente sensibili della popolazione".

"ANZIANI, NON USCITE DI CASA"

L'appello alle categorie a rischio, in queste circostanze, nella fattispecie agli anziani e alle persone con difficoltà respiratorie, è quello di chiudersi in casa e non uscire. Il valore massimo orario registrato martedì alle 16, da considerare il riferimento per la valutazione dell’ozono per il territorio comunale, è stato di 211 µg/m³.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Per far fronte alla situazione precaria dovuta al caldo torrido, la Regione ha attivato il protocollo "Piano Caldo 2017" con attivazioni sanitarie e particolari attenzioni, che partono dalla rete dei medici di famiglia, per allargarsi a tutte le strutture territoriali, fino ad arrivare, per i casi più gravi, al livello ospedaliero.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Veneziano, qualità dell'aria pessima: il gran caldo fa crescere la concentrazione d'ozono

VeneziaToday è in caricamento