"Freddo e neve anche a Venezia", da sabato l'inverno arriva davvero

Il bollettino meteo prevede per gli ultimi giorni dell'anno un forte abbassamento delle temperature e un aumento della probabilità di precipitazioni

Freddo di sicuro, e molto probabilmente anche neve. Nel weekend sarebbe in arrivo un impulso polare dal nord Europa, che dovrebbe aprire una fase di freddo intenso e nevicate, oltre che in montagna, anche nelle pianure del Veneto. Come riporta la Nuova Venezia, nella giornata di sabato le precipitazioni nevose dovrebbero interessare Veneto, Emilia Romagna, Lombardia e Friuli Venezia Giulia.

Dunque la neve torna a interessare la provincia di Venezia, pur se con accumuli modesti (si parla al massimo di 5 centimetri). E le gelate proseguiranno anche oltre la settimana di Natale: fino a capodanno, in generale, sarà molto freddo in tutta Italia, con possibilità di nevicate perfino in Sicilia e in Sardegna.

A Venezia e provincia è scattata l’allerta preventiva. Le previsioni dicono che gli accumuli sono più probabili nell’entroterra, ma qualche fiocco, anche se misto a pioggia, potrebbe cadere anche in laguna e sulla costa. Ne hanno preso atto i Comuni, gli enti gestori di viabilità e ferrovie e i volontari della protezione civile, che hanno dichiarato uno stato di attenzione almeno fino alle 18 di domenica.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I rischi, sulle strade, riguardano anche la formazione di ghiaccio, favorita dal brusco calo delle temperature in atto nella giornata di sabato. Veritas e Comune di Venezia sono pronti ad attivare gli interventi nel minor tempo possibile in caso di necessità. Nel frattempo è scattato il piano neve in alcuni Comuni del Miranese e della Riviera, dove, in talune zone, sono già stati sparsi i primi quantitativi di sale in prossimità degli incroci più pericolosi. A Spinea sono pronti oltre 40 quintali di sale per una eventuale emergenza.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Zaia: «Vicenda di Jesolo inconcepibile, certe aggregazioni sono un danno sanitario»

  • Noto albergatore di Jesolo muore in un incidente stradale

  • Noale in lutto, è morto a 29 anni il consigliere comunale Damiano Caravello

  • Rapina una 15enne, la minaccia con delle forbici e la molesta sessualmente: denunciato

  • 17enne insegue i rapinatori e li fa arrestare

  • Coronavirus, nuovi positivi in provincia di Venezia. Ricoveri stabili a 8

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
VeneziaToday è in caricamento