menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

È fuga dalle spiagge per il maltempo: monta la protesta degli albergatori contro i siti meteo

Le associazioni di categoria sono concordi: "Questi siti creano allarmismo e forniscono previsioni spesso non veritiere, per ottenere clic". Si richiede una maggior tutela

È polemica meteo. Gli albergatori non ci stanno: come riportano i quotidiani locali, infatti, la fine dell'estate annunciata da tutti, o quasi, i siti e le app di meteo costituisce un grosso problema per le attività ricettive della costa veneziana, con molti turisti che decidono di non partire o cancellare le prenotazioni già effettuate.

"ASPETTATE PRIMA DI DISDIRE"

I siti parlano di un fine settimana segnato da piogge e temporali, ma l'appello di Federalberghi è di aspettare prima di cambiare i propri piani. Arpav, ad esempio, è stata più cauta nelle previsioni, segnalando maltempo nella giornata di venerdì, ma poi condizioni in assestamento progressivo sabato e domenica. Cresce la protesta poiché quelle di siti di settore o presunti tali "non sono previsioni affidabili", come spiega il presidente di Federalberghi Veneto, Marco Michielli. L'accusa diretta è quella di manipolare le informazioni per tenere l'utente collegato al telefonino per motivi pubblicitari.

"SI CREA ALLARMISMO"

I portali online parlano di arrivo imminente dell'autunno, ma parlare di fine estate è di certo prematuro. Come ha sottolineato il presidente dell'associazione degli albergatori di Bibione, numerose sono state le cancellazioni negli ultimi giorni, creando di fatto un grosso danno economico alle strutture. "Le previsioni sono sempre concentrate nel weekend e alimentato il panico", ha specificato Alessandro Rizzante, presesidente dell'Aja. La soluzione? Un vero sito di previsioni per la costa veneziana, collegato ad Arpav e aeronautica.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Bollo auto, prorogata ancora la scadenza del pagamento in Veneto

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento