Dopo il grande caldo arrivano i temporali: allerta grandine e vento

Martedì la giornata più calda del periodo, ma mercoledì scatta lo stato di attenzione sul Veneziano. Possibili forti temporali e maltempo

In questi giorni di gran caldo non solo ci si chiede quando questa cappa di calore allenterà la presa, ma anche "come". Perché dopo ogni periodo con temperature ampiamente sopra la media, c'è anche l'altra faccia della medaglia: l'arrivo a volte piuttosto roboante del maltempo. E' ciò che potra succedere mercoledì nel Veneto, e anche nel Veneziano. 

Ad annunciarlo è la protezione civile, che dalle 12 di mercoledì alla mattina del giorno seguente ha decretato lo stato di attenzione per la zona del basso Piave, del Sile e del bacino scolante in laguna, oltre che per l'area del Livenza, del Lemene e del Tagliamento. Insomma, tutto il Veneziano, compresi la Riviera del Brenta e il Miranese, potrebbe essere interessato da rovesci o temporali anche intensi. Lo stato di attenzione riguarda anche i bacini idrografici "Po, Fissero - Tartaro - Canalbianco e Basso Adige" e "Basso Brenta - Bacchiglione e Fratta Gorzone", mentre forse se la vedranno peggio le località montane e pedemontane, dove invece è stattato lo stato di preallarme. 

Le previsioni parlano di precipitazioni mercoledì dapprima sulle zone montane e pedemontane e nel pomeriggio inoltrato e la serata anche sulla pianura, soprattutto centro-settentrionale, con probabili fenomeni localmente intensi (forti rovesci, forti raffiche di vento, grandinate). Potrebbero determinarsi disagi al sistema fognario e lungo la rete idrografica minore.

Intanto però si boccheggia: secondo i dati di Arpav martedì le temperature in Veneto sono state almeno di 7 gradi superiori alle medie stagionali, raggiungendo, considerata l'alta umidità specialmente in pianura, i 40 gradi percepiti. Una situazione decisamente torrida che però dovrebbe migliorare leggermente nei prossimi giorni, pur permanendo il "disagio fisico intenso" nelle zone pianeggianti e costiere. Lo ricorda anche la protezione civile del Comune di Venezia, aggiungendo che la qualità dell'aria sarà buona o discreta in tutta la regione.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Martedì è comunque la giornata più calda, mentre dal giorno successivo in Veneto per almeno tre giorni ci sarà una sorta di tregua armata:  le precipitazioni annunciate per mercoledì dovrebbero portare a un abbassamento delle temperature, ma soprattutto abbattere il "peso" dell'umidità. Si tratta però di una parentesi in vista di un fine settimana che dovrebbe far schizzare le colonnine di mercurio a livelli record, esattamente come in questi giorni.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuove restrizioni “leggere” in Veneto: ordinanza all’orizzonte

  • L'auto finisce fuori strada: morto 22enne di Noventa di Piave, due feriti gravi

  • Blitz della polizia al centro sociale Rivolta di Marghera

  • Tamponamento e incendio in autostrada A4: tratto chiuso e code

  • Coronavirus, i numeri di oggi in Veneto e provincia di Venezia

  • Nicolò, «atleta e professionista in campo e nella vita». Il ricordo degli amici

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
VeneziaToday è in caricamento