Ondata di calore e afa record, superata la soglia limite dell'ozono

I valori rilevati giovedì al parco Bissuola, si tratta di parametri per i quali «sussiste un rischio per la salute umana»

Caldo, archivio

La protezione civile del Comune di Venezia, sulla base dei dati rilevati dal centro meteorologico di Teolo dell'Arpav, comunica che da venerdì 28 giugno, visto il persistere delle condizioni climatiche e delle alte temperature, è stato il quarto giorno consecutivo di disagio intenso. Peggiorata la qualità dell'aria nel Veneziano e superata la soglia di infomazione dell'ozono.

Previsioni

Sabato 29 giugno le temperature e i tassi di umidità saranno in netta diminuzione, domenica 30 giugno e lunedì 1 luglio il disagio fisico sarà stazionario o in leggero peggioramento. La Protezione civile comunale ricorda che è attivo il "Piano di risposta agli effetti sulla salute delle ondate di calore", attuato dal Comune di Venezia, settori Protezione civile e servizi alla persona e alle famiglie, in collaborazione con Ulss 3.

Superata la soglia di informazione per l’ozono

Peggiorata nel Veneziano la qualità dell'aria, lo ha riferito l'Agenzia regionale per la prevenzione e protezione ambientale del Veneto. Giovedì è avvenuto il superamento della soglia di informazione di 180 µg/m³ per l'ozono, definita come il “livello oltre il quale sussiste un rischio per la salute umana in caso di esposizione di breve durata per alcuni gruppi particolarmente sensibili della popolazione” (anziani, bambini, donne in gravidanza, persone affette da disturbi respiratori). Il valore massimo orario registrato alle 15 nella stazione del parco Bissuola, da considerare il riferimento per la valutazione dell’ozono per il territorio comunale, è stato di 228 µg/m³.

Potrebbe interessarti

  • Zenzero: è davvero un alleato per la nostra salute?

  • Temporali estivi: come proteggersi per evitare rischi

  • Festa del Redentore: i migliori punti da cui ammirare i fuochi

  • Forfora: da cosa è causata e come si combatte

I più letti della settimana

  • Auto contro un platano, morto un 28enne

  • La tragedia di Jesolo: quattro giovani vite spezzate, indagini su un presunto speronatore

  • Quattro giovani hanno perso la vita in un gravissimo incidente a Jesolo

  • I funerali di Eleonora, Leonardo, Riccardo e Giovanni allo stadio di Musile

  • Grandine come palline da ping pong, attimi di preoccupazione

  • Il papà di Giorgia, unica superstite nello schianto di Jesolo: «Come aver perso figli miei»

Torna su
VeneziaToday è in caricamento