Martedì, 28 Settembre 2021
Meteo

È l'ora dei fiocchi: possibili nevicate in pianura

Precipitazioni nevose previste a bassa quota, anche nel Veneziano, da martedì sera

La neve potrebbe fare capolino anche in pianura. In questi giorni è presente sull Veneziano e in generale sul nord Italia, una circolazione moderatamente ciclonica con aria fredda proveniente da nord. Secondo quanto riportato da Arpav, dopo un periodo di tempo di stampo invernale stabile, con scarsa nuvolosità e senza precipitazioni, è atteso da mercoledi l'ingresso di maggiore variabilità, con nuvolosità estesa e possibili precipitazioni nevose a quote molto basse. Viste le previsioni, il Centro funzionale decentrato della protezione civile ha dichiarato lo stato di attenzione dalle 18 di martedì alle 12 di giovedì.

Possibili nevicate

Se lunedì il tempo sarà generalmente soleggiato in pianura, con venti deboli da nordest, martedì ci sarà la tendenza di una nuvolistà in aumento, con i primi possibili fiocchi di neve in pianura. Saranno poi la maggiore variabilità e nuvolosità diffusa, già da maercoledì mattina, a rendere possibili precipitazioni nevose diffuse, comunque di modesta entità, a quote basse.

Piano sicurezza sulle strade

Uomini e mezzi sono operativi sul territorio del comune di Venezia in attività di prevenzione: 9 spargisale lungo la viabilità carrabile della terraferma, 1 al Lido, 1 a Pellestrina, 1 a Sant'Erasmo. Operatori Veritas interverranno nelle attività di spargimento di sale ed eventuale spazzamento di tutti i percorsi pedonali. A partire da martedì sera, inoltre, sono pronti a entrare in azione i mezzi spargisale sulla rete autostradale gestita da Autovie Venete. Osservati speciali in particolare i 359 cavalcavia, ponti, viadotti e sottovia, dove si concentrano le folate di vento. La concessionaria ha individuato cinque tratte di “accumulo”, dove verranno fermati i tir in caso di emergenza neve (Meolo – Allacciamento A4/A57, Meolo – San Donà di Piave, Udine Sud – Udine Nord, Gradisca – Autoporto (di Gorizia ) e Farra d’Isonzo – Villesse e due aree di “selezione” per deviare i veicoli con massa a pieno carico superiori alle 7,5 tonnellate (Palmanova – Allacciamento A4/A34 e Barriera Trieste – Lisert). Si ricorda agli utenti dell'autostrada che è previsto l’obbligo di avere a bordo catene (compatibili con gli pneumatici del veicolo) o di munirsi di gomme idonee su neve o ghiaccio.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

È l'ora dei fiocchi: possibili nevicate in pianura

VeneziaToday è in caricamento