menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Il meteo resta instabile, scatta lo stato di attenzione della protezione civile

Brutto tempo almeno fino a venerdì, l'Arpav prevede temporali e rovesci. Possibili criticità idrogeologiche nella rete idrografica di tutti i bacini veneti

Per ora il maltempo non dà tregua: l'Arpav prevede un'evoluzione meteorologica con tempo instabile in Veneto fino a venerdì, con possibilità di temporali e rovesci anche intensi specialmente nella parte centrale della giornata di giovedì. Di conseguenza il centro funzionale decentrato della Regione ha dichiarato lo stato di attenzione per possibili criticità idrogeologiche nell’ambito della rete idrografica di tutti i bacini veneti, così da garantire un monitoraggio costante e la massima prontezza operativa del sistema di protezione civile. In particolare sono possibili temporali intensi sulla pianura e sulle Prealpi.

Il bollettino ha validità fino alle 14 di venerdì 3 giugno. Il possibile verificarsi di rovesci o temporali localmente anche intensi potrebbe creare disagi al sistema fognario e lungo la rete idrografica minore. Segnalata la possibilità d'innesco di fenomeni franosi superficiali sui versanti e la possibilità di colate rapide specie nei bacini idrografici dell’Alto Piave, Piave Pedemontano, dell’Alto Brenta, Bacchiglione e Alpone, dell’Adige-Garda e Monti Lessini.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Sì al turismo, «strategico per la ripresa economica». Adesioni di cittadini e operatori

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento