menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

"Accessi prioritari? Noi della provincia siamo trattati come dei turisti del Bangladesh"

Il sindaco di Scorzè, Giovanni Battista Mestriner, spara a zero contro l'iniziativa di Ca' Farsetti: "E' la dimostrazione che la città metropolitana è inutile. Siamo veneziocentrici"

Da pochi giorni sono entrati in vigore, ma subito di loro si è fatto un gran dibattere. Sono gli accessi prioritari agli imbarcaderi principali di Actv, che permettono a residenti e lavoratori del centro storico di sfruttare varchi ad hoc per raggiungere i pontili. "E quelli che abitano nel territorio della città metropolitana? - attacca il sindaco di Scorzè, Giovanni Battista Mestriner - Quelli sono di serie b?". 

Il primo cittadino del paese veneziano spara a zero contro la sperimentazione decisa dalla giunta Brugnaro: "Questa è una contraddizione in termini - dichiara - si fa tanto parlare di città metropolitana, poi con queste iniziative si dimostra che siamo ancora in una mentalità veneziocentrica. Utilizzando una società municipalizzata di cui tutti i comuni della città metropolitana sono soci, si fanno preferenze solo per chi abita a Venezia. Trattando gli altri come se fossero dei turisti giapponesi". 

Non la prima volta che Mestriner si mostra critico nei confronti dell'amministrazione "metropolitana" di Brugnaro: "Questo fatto rende l'idea vera e profonda dell'inutilità dell'ente - sottolinea - Culturalmente parlando siamo diversi da Venezia, e a confermarcelo sono questi episodi. Non ha senso che un cittadino di Noale, Scorzè o Camponogara venga trattato da Actv come un turista del Bangladesh. Non ha senso. Eppure lo stanno facendo".

Appuntamento quindi al prossimo Consiglio metropolitano, dove magari la questione verrà messa sul piatto: "Già il fatto però di avere prodotto un'idea del genere è grave - conclude Mestriner - Quello che noi chiediamo è un salto culturale. Se si vuole la città metropolitana la si costruisca anche in questi frangenti". 

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Venezia usa la nostra Partner App gratuita !

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

L'agriturismo di Jesolo in cui sono allevati 200 struzzi

Attualità

L'assist del comandante: «Sì alle uscite nel rispetto delle regole»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Perché San Valentino è la festa degli innamorati?

Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento