Politica

Dieci milioni per ristrutturare abitazioni private, esultano gli edili

Salmistrari: «Una buona boccata d'ossigeno. Lavorino imprese locali del nostro settore e di quello artigianale»

Case a Venezia, archivio

Positiva la reazione degli edili dopo l'annuncio del Comune dell'arrivo di risorse per 10 milioni di euro, attraverso bandi destinati alla ristrutturazione delle case private. La misura dell'Amministrazione veneziana è per il presidente di Ance Giovanni Salmistrari: «soddisfacente e concreta. In questo modo il Comune mette a disposizione uno strumento importante a favore di una residenzialità che a Venezia deve fare i conti con costi troppo elevati, non alla portata di tutti».

La delibera per una variazione di bilancio in merito è stata presentata mercoledì a Ca' Farsetti, e riguarda soldi da destinare al restauro di immobili privati. L'assessore al Bilancio comunale Michele Zuin ha spiegato mercoledì che si tratta di contributi derivanti dalla legge speciale destinati alla sistemazione delle case per i residenti, escludendo in ogni modo l'uso a scopi turistici, per accedere ai quali si dovrà rispondere a determinati criteri.

Secondo Ance Venezia queste risorse rappresentano «una buona boccata d'ossigeno. Siamo dell’avviso – prosegue Salmistrari – che, ferma restando la necessità di colpire ogni forma di irregolarità, prime tra tutte quelle nel campo dell’affittanza turistica, più ancora dei divieti servano e si riveleranno efficaci politiche attive e incentivanti. Con lo stanziamento di questi fondi si va nella giusta direzione, riprendendo un percorso che si era interrotto troppo tempo fa. Finalmente s'inverte la tendenza e a distanza di una decina di anni si torna a investire su un versante decisivo per cercare di arginare l'esodo». Il presidente Salmistrari sottolinea anche l'importante ricaduta che può derivare sul fronte del lavoro. «L'auspicio è – conclude il presidente di Ance Venezia – che nei cantieri siano impiegate imprese locali del nostro settore e di quello artigianale, con i requisiti tecnici e le competenze richieste e, ovviamente, in regola col Durc».

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dieci milioni per ristrutturare abitazioni private, esultano gli edili

VeneziaToday è in caricamento