rotate-mobile
Politica Castello / Fondamenta Arsenale

Arsenale allo Stato, Simionato: "E' uno scandalo, la città non se lo merita"

Il vicesindaco di Venezia commenta così la notizia del possibile "ritorno" della parte demaniale dell'Arsenale sotto proprietà di Roma: "I cittadini sarebbero privati di un bene assolutamente loro"

"Non ho ancora recuperato il testo ufficiale del provvedimento, per cui continuo a credere e sperare che si tratti di un errore, senza abbandonarmi a retropensieri. Se così, però, non fosse, la situazione grida allo scandalo". E' questo il commento del vicesindaco di Venezia, Sandro Simionato, di fronte alla notizia della possibile retromarcia del Governo sulla concessione della parte demaniale dell'Arsenale al Comune di Venezia.


"Non esiste - prosegue Simionato - che si faccia retromarcia di fronte a un impegno preso da Stato e Governo poco più di un mese fa, anche perché la città sarebbe privata di un bene assolutamente suo, a disposizione dei cittadini e riguardo al quale si ribadisce che solo il Comune può essere garante degli interessi della generalità. Sappiamo la situazione drammatica che sta attraversando il Paese, ma se la notizia fosse vera, ci sarebbe solo da arrabbiarsi, perché la città non si meriterebbe un simile trattamento". (Ansa)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Arsenale allo Stato, Simionato: "E' uno scandalo, la città non se lo merita"

VeneziaToday è in caricamento