rotate-mobile
Mercoledì, 19 Gennaio 2022
Politica Lido

"Affaire" Estcapital, ambientalisti del Lido: "Il Comune riveda i suoi accordi"

Le associazioni, all'indomani della notizia secondo cui il gruppo padovano avrebbe eluso al Fisco 17 milioni di euro, chiedono a Ca' Farsetti di sciogliere gli accordi presi in precedenza

"Basta accordi con Estcapital & Mantovani": questo il titolo del documento diffuso ieri dal Coordinamento delle associazioni ambientaliste del Lido di Venezia 'Un altro Lido è possibile' mobilitate, a partire dalla vicenda del nuovo Palazzo del Cinema, per difendere l"isola d'oro dalla cementificazione.

Il documento, spiegano gli ambientalisti, è stato redatto senza sapere dell'indagine della guardia di finanza in corso su Est Capital, "ma assume oggi ancor più valore". "Gridiamo ancora più forte la nostra richiesta al Comune - affermano gli ambientalisti - di sciogliere il contratto con Estcapital all'indomani dell'ispezione e del riscontro di pesanti irregolarità da parte della guardia di finanza (secondo cui sarebbero stati elusi al Fisco 17 milioni di euro, ndr)".


Per le associazioni lidensi, "nessuno degli obiettivi dichiarati dell'affare 'valorizzazione dell'ex Ospedale al Mare, nuovo Palazzo del Cinema e dei Congressi, commissariamento del Lido è stato raggiunto". Quanto al nuovo Palazzo del Cinema e dei Congressi, spiega il documento, "quasi 40 milioni di euro sono stati consumati, assieme a una pineta, per realizzare un gran buco e poi la sua ricopertura, sotterrando i resti di un forte ottocentesco. La soluzione per ampliare e migliorare le strutture della Mostra del cinema poteva e può essere trovata in ben altro modo". (ANSA)

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Affaire" Estcapital, ambientalisti del Lido: "Il Comune riveda i suoi accordi"

VeneziaToday è in caricamento