menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Bandiere a lutto davanti la sede leghista per le espulsioni

Tutte e quattro sono a mezz'asta e listate a lutto mentre la sede è chiusa con tapparelle abbassate. Non più di 10 giorni fa il Provinciale di Venezia era stato commissariato

Bandiere listate a lutto nella sede di Mestre (Venezia) del Provinciale della Lega Nord in segno di solidarietà e per esprimere dissenso per le espulsioni-richiami decisi dalla segreteria nel corso del consiglio direttivo. La sede, in pieno centro a Mestre, è al primo piano di un condominio, dove fanno bella mostra due bandiere con il leone di San Marco e due bianche con i simboli celtici la scritta "Padania".

Tutte e quattro sono a mezz'asta e listate a lutto mentre la sede è chiusa con tapparelle abbassate. Non più di 10 giorni fa il Provinciale di Venezia era stato commissariato e all'atto dell'insediamento di Leonardo Muraro, Presidente della Provincia di Treviso, in veste di commissario, la base veneziana aveva inscenato una protesta. Quel giorno non solo Muraro era stato allontanato ma neppure aveva ottenuto le chiavi della sede. I simpatizzanti veneziani del Carroccio lo avevano fischiato, gli avevano dato del "socialista" e alla fine avevano gridato a gran voce "Bossi, Bossi, Bossi" per contestare la linea del federale guidato da Roberto Maroni ma pure del nazionale veneto in mano a Flavio Tosi.
(ANSA)

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Bollo auto, prorogata ancora la scadenza del pagamento in Veneto

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento