rotate-mobile
Giovedì, 9 Dicembre 2021
Politica Mira

Due milioni di euro per finanziare opere nelle scuole, su strade e ponti

Bando vinto dall'amministrazione comunale a Mira che riguardava la "messa in sicurezza degli edifici e del territorio". Il sindaco Dori: «Un grande risultato, ora di corsa per far partire i cantieri»

Al Comune di Mira andranno 2 milioni di euro da un bando statale che riguarda la "messa in sicurezza degli edifici e del territorio": scuole, strade e ponti. Le somme saranno a disposizione dal 2022 e verranno impiegate per realizzare interventi già programmati su tutto il territorio. «Un grande risultato - afferma il sindaco Marco Dori - a dimostrazione del lavoro fatto di programmazione e preparazione. Non sempre si riesce a vincere, ma in questo caso abbiamo ottenuto l'intera somma richiesta. Vale la pena di ricordare che quest'anno abbiamo ottenuto anche altri finanziamenti extra per la sistemazione idraulica di via Valmarana e per le nostre scuole, per un totale di quasi 2,5 milioni di euro. Confidiamo in altre risposte positive da qui a fine anno per altri bandi a cui abbiamo partecipato. Un ringraziamento agli uffici, che hanno sempre risposto presente».

Le opere che verranno finanziate con i fondi statali, integrati anche da risorse del Piano nazionale di ripresa e resilienza (Pnrr), sono le seguenti: manutenzione e riqualificazione della passerella mobile di via Valmarana, manutenzione straordinaria del ponte mobile di piazza Mercato, passerella e collegamento pedonale di via delle Porte, interventi per i centri storici, ma anche la manutenzione straordinaria della scuola di Malcontenta, scuola secondaria e asilo Arcobaleno, manutenzione della scuola Giacomo Leopardi di Mira, oltre ad altre opere di viabilità comprese nel progetto città sicura e di via Veneto. «Adesso sarà nostro compito correre per fare il possibile per far partire già nei prossimi mesi questi cantieri – conclude il sindaco Dori - ma anche per programmare il futuro. Tanti di questi interventi erano programmati grazie all'uso finanziario di alcuni beni, come Villa Levi Morenos, su cui stiamo comunque portando avanti un piano di recupero e di rilancio che potrà trovare nuova linfa proprio grazie ai bandi di prossima uscita, così come per completare il piano di investimenti legato agli impianti sportivi e agli altri edifici comunali. L'amministrazione si farà trovare pronta».

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Due milioni di euro per finanziare opere nelle scuole, su strade e ponti

VeneziaToday è in caricamento