menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

"Basta aspettare, serve tavolo ad hoc col governo per le grandi navi"

Il sindaco Giorgio Orsoni mercoledì ha incontro il neo ministro alle Infrastrutture Lupi: "L'unica soluzione per ora è portarle a Marghera"

Dopo la tragedia verificatasi al porto di Genova, la querelle riguardante le grandi navi in laguna è tornata di prepotenza d'attualità. Se sui social network le fazioni pro e contro il passaggio delle imbarcazioni da crociera nel canale della Giudecca hanno dato vita a un confronto sempre più acceso, le acque si muovono anche dalle parti in cui si ha la responsabilità di trovare le soluzioni: la politica. Il sindaco Giorgio Orsoni mercoledì ha incontrato a Roma il neo ministro alle Infrastrutture Maurizio Lupi, esprimendogli tutta l'urgenza di inserire tra le priorità del governo la questione sulle grandi navi.

PAOLO COSTA: "ALLONTANIAMO LE NAVI DA SAN MARCO"

L'onda emotiva delle immagini del crollo della torre dei piloti del porto di Genova, infatti, ha accelerato la volontà di non rimanere nel "limbo". Anche perché, come ha sottolineato anche l'assessore all'Ambiente Gianfranco Bettin, il decreto "salva inchini" firmato dagli ex ministri "tecnici" Corrado Passera e Corrado Clini in laguna non viene ancora attuato. Le navi superiori alle 40mila tonnellate continuano a transitare senza problemi.

BETTIN: "ORA NON CI SONO LEGALITA' E DEMOCRAZIA"

"E SE QUESTO DISASTRO ACCADESSE A VENEZIA?"

La richiesta del sindaco Orsoni al ministro Lupi è stata di attivare subito un tavolo tecnico per individuare la migliore soluzione al problema, che poi dovrà essere recepita dal Comitatone per la salvaguardia di Venezia. Attraverso una seduta convocata ad hoc. "Dal Ministro – ha commentato il primo cittadino – ho ricevuto rassicurazioni sul fatto che il Governo affronterò la questione delle competenze sull’ambito lagunare mettendo l’amministrazione comunale nelle condizioni di poter decidere per la tutela del proprio territorio. Il problema del transito della grandi navi davanti San Marco non è rinviabile. Considerando l’urgenza della questione – ha spiegato il sindaco - l’unica soluzione praticabile immediatamente è quella di far entrare le navi di maggiore dimensione dalla Bocca di porto di Malamocco e farle fermare a Marghera”.

VENTURINI (UDC): "NON STRUMENTALIZZARE GENOVA"

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

La Casa dei Tre Oci va al gruppo Berggruen Institute

Attualità

L'isola di Santa Maria delle Grazie può uscire dall'abbandono

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Perché San Valentino è la festa degli innamorati?

Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento