menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

"Venezia è salva, il governo cancellerà le sanzioni per lo sforamento del Patto"

L'annuncio del viceministro Zanetti e del sottosegretario Baretta venerdì. Si attende di capire quando e come l'esecutivo darà l'ok. Si sbloccheranno integrativi e assunzioni

Il Governo salva le casse veneziane. Un annuncio non da poco quello del sottosegretario all'Economia, Pier Paolo Baretta, e del viceministro dello stesso dicastero, Enrico Zanetti, venerdì mattina. Perché alla questione sono interessate migliaia di persone: in primis i dipendenti comunali, che ora possono guardare al futuro (e alle loro indennità) con maggiore fiducia. Per il terzo anno consecutivo, come riporta la Nuova Venezia, le sanzioni derivanti dallo sforamento del patto di stabilità sono state annullate dal governo. Ancora l'ufficialità non c'è, perché come l'intenzione dell'Esecutivo sarà messa  nero su bianco è ancora da vedere.

Il provvedimento sarà con ogni probabilità inserito in qualche atto del governo. Tant'è: significa che a breve Ca' Farsetti non si troverà sul groppone i circa 18 milioni di euro di "penale" per lo sforamento del patto di stabilità 2015. Si tratta del terzo salvataggio di questo tipo che arriva da Roma, dopo gli sforamenti del 2014 e del 2013. Non solo una questione economica: in automatico era scattato per esempio anche il blocco delle assunzioni, che aveva per esempio bloccato l'inserimento in organico di 70 nuovi vigili urbani per rimpinguare il numero di uomini in divisa per strada. A pesare sulla decisione del governo con ogni probabilità il fatto che Ca' Farsetti vanta crediti nei confronti dello Stato e della Regione Veneto per un ammontare di circa 30 milioni di euro, una cifra maggiore rispetto allo sforamento.

In contemporanea, sempre sugli stessi tavoli, si sta giocando la partita della Legge Speciale, con crediti che il Comune vanta sia nei confronti di Roma, sia di Palazzo Balbi. Cifre consistenti. Dopodiché le frenetiche riunioni di Giunta in periodo natalizio per far quadrare i conti (o per lo meno per migliorarli) dovrebbe finire nel dimenticatoio: dal 2016 i Comuni non dovrebbero più sottostare ai lacciuoli del patto di stabilità. Dovranno rispettare i vincoli di bilancio, che per Ca' Farsetti è in equilibrio. Ora l'attenzione si concentra sull'Esecutivo, che deciderà tempi e modi con cui cancellare le sanzioni in laguna. 
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Sciopero generale, Sgb incrocia le braccia per 24 ore nei trasporti

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento