Mercoledì, 16 Giugno 2021
Politica

Brugnaro attacca Martella: «Lo stimo, ma ha scippato Venezia e la Regione»

Il primo cittadino di Venezia, nel corso della conferenza stampa di fine anno, è tornato sull'istituzione ad agosto dell'agenzia per la salvaguardia della città e della sua laguna

Non si è risparmiato il sindaco di Venezia Luigi Brugnaro nel corso della conferenza stampa di fine anno in streaming aperta a consiglieri, assessori (vecchi e nuovi) e giornalisti. Ne ha avute in particolar modo per il sottosegretario di Stato alla Presidenza del Consiglio dei ministri Andrea Martella e l'istituzione dell'agenzia per la salvaguardia della città e della sua laguna. «Il vero manovratore di questa vicenda si chiama Andrea Martella, - ha detto il sindaco - una persona che è stata eletta qua a Venezia. È uno scippo».

Il primo cittadino ha ribadito che l'agenzia coinvolge troppo poco Comune e Regione ed è stata istituita a Ferragosto, in periodo di pandemia, con un provvedimento di emergenza sanitaria durante il periodo elettorale. «È una mancanza di coerenza evidente, - ha sottolineato Brugnaro - Martella è una persona che rispetto e che so essere intelligente, quindi sono davvero deluso. Ha scippato il sindaco e la Regione, con un esempio della peggiore politica anni '50». Il sottosegretario, l'onorevole Andrea Martella, in merito ha commentato: «È un tipo di argomentazioni a cui non sono abituato a replicare».

Brugnaro ha quindi aggiunto che l'amministrazione è pienamente soddisfatta del commissario per il Mose Elisabetta Spitz, così come del provveditore Cinzia Zincone, rimarcando che il vero problema «è di natura tecnica».

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Brugnaro attacca Martella: «Lo stimo, ma ha scippato Venezia e la Regione»

VeneziaToday è in caricamento