"Casapound Portogruaro ripulisce muro cinquecentesco da scritte negazioniste"

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di VeneziaToday

Riceviamo e pubblichiamo:  "Portogruaro (Ve), 29 giugno 2016 - Per la seconda volta, i militanti del nucleo portogruarese di CasaPound Italia hanno ripulito una scritta tracciata in via Padre Bernardino. La scritta in questione recitava "IL FOSSO NON E' UNA FOIBA", probabilmente riferendosi all'ultima cavità scoperta in Friuli. "Nonostante i ripetuti solleciti indirizzati al Comune di Portogruaro, in cui chiedevamo di rimuovere la scritta - spiega Tino Bozza, responsabile locale del movimento - non avendo ricevuto risposta alcuna, e così come da nostro modus operandi, abbiamo provveduto a ripulire il muro cinquecentesco in autonomia. Questa è l'ennesima conferma che contro l'immobilismo istituzionale e il lassismo degli enti competenti, CasaPound Italia agisce a difesa dei cittadini, e di tutto quello che è il patrimonio storico".

Prora Adversa".

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
VeneziaToday è in caricamento