Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Città Metropolitana, Brugnaro: "Aperti alla Cgil". Piron: "Aspettiamo il piano strategico"

 

Occupazione, manifattura, industria. Questi i temi dibattuti al tavolo organizzato dalla Cgil lunedì al Business Center di Banchina dell'Azoto, a Marghera, ma non solo. "Welfare, residenzialità, sanità, invecchiamento della popolazione, periferie. Non sono temi da cui si può prescindere pensando a una programmazione della Città metropolitana", spiega il segretario della Camera del Lavoro di Venezia, Enrico Piron, e aggiunge: "Dal primo cittadino aspettiamo il piano strategico. Con Confindustria bene il dialogo finora costruito - continua Piron - ma deve aumentare il coinvolgimento delle parti sociali. Serve ricreare una stagione di dialogo costruttivo. Non si può minimizzare il ruolo delle parti sociali".

Il sindaco Brugnaro: "Non mi sembra ci sia distanza tra le varie posizionie - ha commentato - Se sono qui è perché rispetto quasta organizzazione sindacale. Ma quando proviamo a fare qualcosa, troviamo spesso contrapposizioni ideologiche. Dispiace questo. Siamo nel 2018. È ora di dare risposte concrete ai cittadini. La Città metropolitana esiste, lo ricordiamo. Intendo includere sindacati e altre organizzazioni d'interesse. La Cgil vuole partecipare e noi l'accogliamo. Ricordiamo che lavorando sodo abbiamo risanato il bilancio disastrato che abbiamo ereditato in questa città". Nell'ordine le interviste sono a: Luigi Brugnaro, sindaco di Venezia, Enrico Piron, segretario metropolitano della Cgil di Venezia, e Vincenzo Marinese, presidente Confindustria Venezia.

Potrebbe Interessarti

Torna su
VeneziaToday è in caricamento