menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il sindaco di Venezia Giorgio Orsoni

Il sindaco di Venezia Giorgio Orsoni

Classifica dei sindaci Sole 24 Ore 2012, Orsoni ha il 53,5% dei consensi

Il primo cittadino lagunare si posiziona al 49esimo posto su base nazionale, migliorando dell'1,5% la sua performance del 2011 e del 2,4% la percentuale di votanti alle elezioni 2010

Nella classifica dei sindaci più amati primeggia il primo cittadino di Salerno Vincenzo De Luca, del centrosinistra. Totalizza il 72% dei consensi. La rilevazione del quotidiano economico "Il Sole 24 Ore", condotto dall'istituto Ipr Marketing, rivela che i politici che "tengono botta" di fronte agli attacchi dell'antipolitica sono quelli appena eletti nelle ultime tornate elettorali. Il sindaco di Venezia Giorgio Orsoni, su base nazionale, si posiziona al 49esimo posto su 101 primi cittadini con il 53,5% dei consensi. Il  suo tasso di gradimento migliora dell'1,5% rispetto all'ultimo "Governance Poll" del 2011. Questa percentuale aumenta fino a toccare il 2,4% in più rispetto al 2010, anno dell'elezione a titolare di Ca' Farsetti per Orsoni. La domanda che si è posta ai partecipanti era se si sarebbe votato o meno il sindaco in carica in caso di elezioni.

PRESIDENTI DI REGIONE: ZAIA PERDE IL PRIMATO

I PRIMATI NAZIONALI: E' Vincenzo De Luca, a capo di una coalizione di Centrosinistra alla guida di Salerno, il sindaco più amato dagli italiani con il 72% dei consensi. Sul podio, tutto meridionale, seguono poi al secondo posto il sindaco di Palermo Leoluca Orlando (con il 71% dei consensi) e al terzo posto il sindaco di Agrigento Marco Zambuto. Al quarto posto il sindaco di Verona, il leghista Flavio Tosi.

LE TENDENZE: il dato più importante rilevato dal sondaggio Ipr è il calo di credibilità della classe politica nazionale che incide anche nel consenso agli amministratori locali che nel corso del 2012, complessivamente, hanno diminuito il proprio livello di attrazione, tranne poche eccezioni. "L'incessante calo di credibilità della classe politica nazionale e l'avvento dei tecnici al governo hanno di fatto sancito la crisi definitiva di un modello consolidato ed esteso di rappresentazione della realtà politica del nostro Paese, generando un calo di consensi generalizzato verso gli amministratori locali" sottolinea il direttore di Ipr Antonio Noto. "Negli anni precedenti, invece - precisa Noto - erano proprio i governi locali a tenere saldo il consenso dei cittadini".

IL VENETO: Il sindaco di Verona Flavio Tosi è il primo dei "veneti". Si posiziona ai piedi del podio nazionale con il 66% dei consensi, aumentando la sua performance (grazie anche alla recente tornata elettorale) dell'8,7%. Posizione "onorevole" anche per il sindaco di Belluno Jacopo Massaro, che su base nazionale si inserisce al decimo posto con il 60% degli apprezzamenti. Il primo cittadino di Padova Flavio Zanonato, di centrosinistra, è 41esimo con il 54% dei consensi, subito prima di Orsoni, 49esimo con il 53,5%. Il sindaco di Vicenza Achille Variati (Partito Democratico) è 57esimo con il 52,5% dei voti, 78esimo il sindaco di Treviso Gian Paolo Gobbo (Lega Nord) con il 49%, chiude in coda al 92esimo posto il sindaco di Rovigo Bruno Piva (Pdl) con il 47,5% dei consensi.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

L'agriturismo di Jesolo in cui sono allevati 200 struzzi

Attualità

L'assist del comandante: «Sì alle uscite nel rispetto delle regole»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Perché San Valentino è la festa degli innamorati?

Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento