rotate-mobile
Sabato, 4 Febbraio 2023
Politica

Brugnaro non nasconde la delusione: «Ora rimbocchiamoci le maniche»

Il leader di Coraggio Italia ricorda la performance in Veneto, con oltre 50 mila voti

«Non posso nascondere un po’ di amarezza e di delusione per il risultato relativo alla quota proporzionale nazionale. Al tempo stesso va ricordato che Coraggio Italia si è particolarmente impegnato nel Veneto, dove la nostra lista ha comunque ottenuto oltre 50 mila voti». Sono queste le prime parole del sindaco di Venezia, Luigi Brugnaro, sulle elezioni politiche che lo hanno visto impegnato con il suo partito Coraggio Italia.

Brugnaro: «Ora guardiamo al futuro del partito»

Brugnaro si dice convinto che questo sia un punto di partenza. «Ora guardiamo al futuro del nostro partito. - ha spiegato - Dobbiamo rimboccarci le maniche, continuare a radicarci nel territorio e difendere le nostre idee per affrontare le prossime sfide elettorali. Lo faremo all’interno della coalizione di centrodestra, con la coerenza che ci ha sempre contraddistinto».

Commentando la performance della coalizione, il primo cittadino lagunare sottolinea che «il centrodestra ora è maggioranza in Italia e ha la responsabilità di governare bene il Paese. Gli elettori hanno espresso la loro fiducia premiando la coerenza e la determinazione di Giorgia Meloni, di Fratelli d’Italia e di tutta la coalizione di centrodestra che, con Lega, Forza Italia e la lista Noi Moderati, dovrà formare un governo in grado di dare risposte concrete e immediate alle esigenze degli italiani».

Brugnaro chiude con i complimenti ai nove parlamentari eletti della lista Noi Moderati, «e in particolare alla neo deputata Martina Semenzato e alla neo senatrice Michaela Biancofiore, rispettivamente elette nei collegi uninominali di Venezia e di Rovereto come espressione di Coraggio Italia».

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Brugnaro non nasconde la delusione: «Ora rimbocchiamoci le maniche»

VeneziaToday è in caricamento