Martedì, 18 Maggio 2021
Politica San Marco / Calle Riva Carbon

Comunali furiosi contro tagli, porta di Agostini riempita di "vergogna"

Assemblee alle 12 e una aperta alla società civile alle 17 lunedì per i lavoratori di Ca' Farsetti. Mercoledì prossimo sarà sciopero generale

La porta dell'ufficio del direttore generale Marco Agostini (twitter)

Dopo la lettera del commissario Vittorio Zappalorto ai dipendenti comunali in cui spiegava i dettagli della manovra che interesserà anche le tasche di chi lavora a Ca' Farsetti (LEGGI), il clima in laguna non si è certo svelenito. Prima un'assemblea infuocata alle 12 tra chi rischia di vedersi tagliare (in parte) l'importo di alcune indennità in busta paga, con toni molto accesi. A tenere banco la convinzione dei comunali di stare pagando per colpe non loro. Di fare da capro espiatorio, in definitiva.

LEGGI LA LETTERA DI ZAPPALORTO

Subito dopo la riunione il palazzo di Ca' Farsetti è stato preso d'assalto da alcune decine di manifestanti, che in maniera pacifica hanno raggiunto la porta dell'ufficio del direttore generale Marco Agostini. Riempiendola di messaggi ineequivocabili, il cui refrain più frequente è "vergogna". Nel mirino il commissario Zappalorto e gli altri subcommissari che completano l'amministrazione pro tempore del Comune. Dopodiché l'inizio alle 17 di una grande assemblea pubblica aperta anche alla società civile in sala San Leonardo, dove in diverse centinaia hanno voluto partecipare. Sempre in un clima di forte contrapposizione alle decisione del commissario di tagliare le spese del personale di due milioni di euro.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Comunali furiosi contro tagli, porta di Agostini riempita di "vergogna"

VeneziaToday è in caricamento