Consiglio unito: "Brugnaro 'inviato speciale' a Roma per il bilancio"

Mozione del Pd approvata in maniera bipartisan dal parlamentino locale giovedì: "Non chiediamo l'elemosina, vogliamo governare questa città"

Il Consiglio comunale marcia unito sul fronte bilancio. Del resto la situazione delle casse di Ca' Farsetti è una piaga bipartisan, perché il Patto di stabilità e la necessità di non sforarlo per l'ennesima volta appare necessario (se non vitale) per rilanciare le sorti della città. Per questo motivo il parlamentino locale giovedì ha approvato all'unanimità la mozione presentata dal Pd che incarica il sindaco Luigi Brugnaro ad agire nei confronti dei parlamentari e del Governo per evitare una nuova penalizzazione dovuta allo sforamento del patto. Un accordo definito "storico" dal primo cittadino, che ha accolto "con grande soddisfazione la richiesta di impegno e il carico di responsabilità" che gli è stato assegnato. La presentazione, con i vari capogruppo del Consiglio, venerdì mattina durante l'ormai canonico punto stampa. 

"Premesso - ha introdotto Renzo Scarpa, della Lista Brugnaro - che la prima innovazione è stata quella di discutere di bilancio a luglio e non a novembre, facendo una operazione verità sui conti, all'interno di questo documento ci sono tutti i contenuti che volevamo. Da luglio a fine anno, dunque, non ci saranno grandi manovre, ma possiamo provare ad immaginare un'azione nei confronti del Governo che non penalizzi il Comune per la terza volta consecutiva per uno sforamento del patto di stabilità: sanzione che sarebbe esiziale per la città, non un grado di sopportarla". 

Brugnaro, in sostanza, spiegherà ai rappresentanti del Governo che la situazione dei conti del Comune è quella che la nuova maggioranza ha trovato come eredità della precedente Giunta e dell'amministrazione Zappalorto. Per cui non sono molte le frecce in faretra per cercare di migliorare la situazione: "Non abbiamo a disposizione molte armi per ridurre lo sforamento - è stato dichiarato - visto che sono stati già tagliati servizi e stipendi, già aumentate le tariffe e c'è già una fiscalità generale molto elevata".

Nel documento, ha evidenziato Scarpa, "il Consiglio comunale ha provato a immaginare un intervento per la ricostruzione degli stipendi dei dipendenti, che sono stati penalizzati ingiustamente, perché non particolarmente responsabili di quanto successo". Brugnaro sarà dunque chiamato a ribadire che, per Venezia, deve essere adottato un regime straordinario. "Non vogliamo - ha spiegato il sindaco - chiedere la carità a nessuno: è solo che Venezia è una città del mondo e la vogliamo governare. E' questa la nostra idea di specialità".

"Sono contento del risultato raggiunto e spero che le cose vadano a buon fine, perché reputo molto importante questo documento, preparato e votato su iniziativa del centrosinistra - ha spiegato Nicola Pellicani, della Lista Casson - Abbiamo proposto un'azione comune perché siamo consapevoli che il patto di stabilità rappresenta un cappio al collo per la città. Abbiamo così dimostrato che siamo una forza d'opposizione responsabile".

"Questo documento costruito insieme - ha aggiunto il capogruppo del Pd, Andrea Ferrazzi - è il coronamento della nostra coerenza, perché siamo disponibili per fare qualcosa insieme alla maggioranza e, siccome il colore politico del Governo è vicino a noi, ci daremo da fare nelle sedi romane, mettendoci a disposizione per fare ognuno la propria parte".

"Quello odierno - ha concluso il capogruppo del Movimento Cinque Stelle, Davide Scano - è il primo passaggio di una strategia da adottare per rimettere in sesto la città e che passa attraverso una serie di misure legislative importanti per rimettere in sesto i conti del Comune, l'impegno del sindaco per ottenere una fiscalità speciale diversa dall'elemosina fatta prima e, nel medio-lungo termine, cambiando la direzione strategica, con una riforma della macchina comunale e delle partecipate che non c'è stato il coraggio di fare in questi anni".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...


 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, bollettino di oggi: i numeri di Veneto e provincia di Venezia

  • Malore fatale, commerciante muore a 37 anni

  • Schianto sulla strada: morto un ragazzo di 18 anni a Veternigo

  • Coronavirus, bollettino di oggi: numeri di Veneto e provincia di Venezia

  • Per Zaia il problema non sono ristoranti e palestre: «Bisognava puntare su assembramenti»

  • Coronavirus, bollettino di oggi: numeri di Veneto e provincia di Venezia

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
VeneziaToday è in caricamento