rotate-mobile
Martedì, 30 Novembre 2021
Politica San Marco / Ca' Farsetti, 4136

Formazione delle consulte, Ticozzi: «L'assessore non risponde». Besio: «Noi in regola con le tempistiche»

Sono organismi istituiti per Statuto comunale. Il consigliere Pd: «Non sono mai state attivate». La delega del sindaco ad occuparsene 21 giorni fa. «C'è tempo 30 giorni, non si perde occasione per dimostrare prepotenza»

Le consulte per l'articolo 27 dello Statuto del Comune di Venezia sono istituite per trattare vari problemi della città. C'è quella per l'economia e il lavoro, come organismo di consulenza del Consiglio comunale, quella per le attività sociali, la tossicodipendenza, per l'ambiente, la scuola, lo sport, per i servizi della città e la valorizzazione della differenza, per il turismo e il decoro. Vi siedono anche esperti e rappresentanti delle categorie. «L’assessora alle Politiche educative e al Personale, Laura Besio, non vuole partecipare alla commissione sull’interrogazione del Partito Democratico (a firma del consigliere Emanuele Rosteghin e di tutti i consiglieri del gruppo) riguardo alla mancata attivazione delle Consulte», afferma Paolo Ticozzi, consigliere del Pd e presidente della prima commissione consiliare che è quella che si occupa delle consulte.

«Per ben tre volte abbiamo chiesto di darci la conferma della presenza alla commissione in modo da discutere il tema della mancata attivazione delle consulte - continua Ticozzi - È passato quasi un mese e non siamo ancora riusciti ad avere risposta all'interrogazione». È stato proprio il sindaco Luigi Brugnaro a dare a Besio la delega a rispondere 21 giorni fa. «Il Consiglio comunale quest'anno ha votato l’attivazione di una consulta per le tematiche animaliste, anche se non è prevista dallo Statuto, mentre quelle stabilite dall'articolo 27 non sono mai state attivate, né dall’attuale amministrazione né dalla precedente», continua Ticozzi.

Il sindaco l'8 ottobre scorso ha delegato l'assessore Besio ad occuparsi dell'interrogazione inviata il 7 ottobre con oggetto: Statuto comunale e istituzione delle consulte. «Si inoltra all'assessore competente per materia Laura Besio con delega a rispondere entro 30 giorni dalla data di pubblicazione dell'atto», si legge. «Considerato che l'atto è stato pubblicato il 7 ottobre va da sé che il consigliere Ticozzi non perde occasione per dimostrare prepotenza - commenta Besio - Ho inoltre ribadito più di una volta alla segreteria della commissione che il consigliere presiede che stavo approfondendo il tema. Quindi non è vero nemmeno quanto dice riguardo alla mancata risposta. Probabilmente fatica a comunicare anche con la sua segreteria, comprensibile se toni come questi che leggo sono all'ordine del giorno».

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Formazione delle consulte, Ticozzi: «L'assessore non risponde». Besio: «Noi in regola con le tempistiche»

VeneziaToday è in caricamento