menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ora è ufficiale, David Chipperfield direttore della Biennale Architettura

Da Ca' Giustinian giunge l'annuncio tanto atteso. Il presidente Paolo Baratta: "Un uomo con grande interesse per la disciplina e che si interroga rispetto agli elementi che la compongono"

Le voci si rincorrevano da tempo. Ora tutto ha acquisito i crismi dell'ufficialità. Il nuovo Consiglio di amministrazione della Biennale, presieduto da Paolo Baratta e composto dal sindaco Giorgio Orsoni (vicepresidente), il presidente del Veneto Luca Zaia, la presidente della Provincia Francesca Zaccariotto ed Emmanuele Francesco Maria Emanuele, ha nominato David Chipperfield direttore della 13esima Mostra internazionale di Architettura, in programma ai Giardini e all'Arsenale dal 29 agosto al 25 novembre 2012 (inaugurazione il 27 e 28 agosto).

"Dopo diverse mostre che hanno illustrato i multiformi modi di affrontare il tema dell’architettura nel contemporaneo (sociologico, urbanistico, tecnologico) - ha commentato il presidente della Biennale, Paolo Baratta - è parso utile rivolgersi a un architetto che ha grande interesse per l’architettura come disciplina e che si interroga rispetto agli elementi che la compongono, alle finalità che persegue, ai vincoli che la condizionano, agli strumenti con cui essa agisce nei luoghi, negli spazi, negli edifici".


Molto soddisfatto, e come non esserlo, lo stesso David Chipperfield: "I partecipanti saranno stimolati, attraverso dichiarazioni di affinità, a proporre connessioni con altri autori e altre opere - ha dichiarato - Questi dialoghi e collaborazioni potranno implicare una proposta comune oppure un dialogo tra progetti, da intendersi anche nel senso della provocazione. In questo modo desideriamo dimostrare l’esistenza di una ricca cultura della pratica e della ricerca architettonica, stimolata dal contributo di altre discipline, ma definita da entusiasmi e preoccupazioni condivisi, in un momento in cui si celebrano i singoli lavori degli architetti, ma al tempo stesso vengono continuamente messi in discussione il ruolo della professione e il nostro posto all’interno della società”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento