rotate-mobile
Sabato, 13 Agosto 2022
Politica Dolo

Contrordine: il Comune di Dolo non denuncia nessun manifestante

Nessuna volontà di querelare chi disturbò il Consiglio comunale del 13 dicembre scorso su Veneto City. Sul caso della "lettera fasulla" invece si perseguirà la via giudiziaria

Nessuna denuncia. Il Comune di Dolo smentisce di avere intenzione di querelare i conterstatori che, il 13 dicembre scorso, hanno accompagnato il Consiglio comunale con fischietti, vuvuzelas e urla cercando di bloccare i lavori dell'Aula. "Sindaco e consiglieri non hanno sporto alcuna denuncia a carico di chiccessia", si legge in una nota. "Il Comune, semmai, si costituirà parte civile nei giudizi aperti dalle forze dell’ordine, d’ufficio. Giudizi nei quali l'Ente è parte offesa".


Diverso il caso della lettera contraffatta distribuita a Dolo il 6 gennaio scorso in cui si leggeva che nella nuova manovra finanziaria del Comune sarebbero state inserite sovrattasse e nuovi parcheggi a pagamento. Qui il sindaco Mariamaddalena Gottardo intende andare giù duro. La Giunta infatti, incaricherà oggi pomeriggio l'avvocato Stefano Marrone di esporre denuncia per "lesione dell'immagine dell'Ente e del responsabile dell'ufficio finanziario del Comune". Subito dopo la scoperta della missima, infatti, l'assessore al Bilancio Giuseppe Pasqualetto e il funzionario chiamato in causa hanno sporto denuncia contro ignoti alla Tenenza dei carabinieri di Dolo per falso.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Contrordine: il Comune di Dolo non denuncia nessun manifestante

VeneziaToday è in caricamento