Come sarà formato il nuovo Consiglio comunale a Venezia

Quattordici seggi sono fucsia, 5 vanno alla Lega, 2 a FdI e uno a Forza Italia. Il centrosinistra ne avrà dieci. Entrano anche Gasparinetti, Visman, Zecchi e Martini

L'aula del Consiglio comunale (foto d'archivio)

Con i risultati definitivi delle elezioni 2020 si delinea la composizione del nuovo Consiglio comunale veneziano, composto da 36 seggi. La lista civica Fucsia ne conquista 14 e, in base al numero di preferenze ottenute, porta in aula gli ex assessori Simone Venturini (il più votato dei suoi, con 1463 preferenze), Renato Boraso, (1034 preferenze), Paola Mar (589), Massimiliano De Martin (358) e Paolo Romor (303), la ex presidente del Consiglio Ermelinda Damiano (429), gli ex consiglieri Alessandro Scarpa (944), Paolino d'Anna (726), Laura Besio (545), Matteo Senno (474), Enrico Gavagnin (339) e Aldo Reato (330), e le due new entry Silvia Peruzzo Meggetto (393) ed Emanuele Muresu (278). Non è detto, naturalmente, che tutti loro saranno effettivamente consiglieri: tra gli eletti ce ne sono alcuni che potrebbero entrare in giunta come assessori.

Per la Lega (5 seggi) potrebbero entrare gli ex consiglieri Silvana Tosi (398 preferenze) e Giovanni Giusto (148), a cui si aggiungono Sebastiano Costalonga (391), Riccardo Brunello (163) e il deputato Alex Bazzaro (387). Fratelli d'Italia ha due seggi: uno spetta all'ex assessore Francesca Zaccariotto (379) e uno a Francesco Zingarlini (193). Si parla invece di un posto in giunta per l'assessore uscente alla sicurezza Giorgio d'Este, che non ha ottenuto abbastanza preferenze per essere eletto in Consiglio. Forza Italia porta in aula un solo consigliere: il più votato è l'assessore uscente al Bilancio, Michele Zuin (420), che però probabilmente sarà riconfermato nello stesso ruolo di assessore.

Passando al centrosinistra, il Pd avrà otto consiglieri: gli uscenti Monica Sambo (la più votata in assoluto, con 1868 preferenze) ed Emanuele Rosteghin (587), e poi Giuseppe Saccà (509), Paolo Ticozzi (458), Alessandro Baglioni (449), Alberto Fantuzzo (431), Emanuele Zanatta (426) e Lorenzo Varponi (352). 'Venezia verde e progressista' porta in Consiglio Gianfranco Bettin (751), mentre 'Venezia è tua' Cecilia Tonon (238).

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In aula entreranno poi il candidato sindaco del Partito dei Veneti, Stefano Zecchi, quello di Terra&acqua, Marco Gasparinetti, e quello di Tutta la città insieme Giovanni Andrea Martini. Un solo consigliere infine per il Movimento 5 stelle, che nel 2015 ne aveva tre: è la candidata sindaco Sara Visman.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuove restrizioni “leggere” in Veneto: ordinanza all’orizzonte

  • L'auto finisce fuori strada: morto 22enne di Noventa di Piave, due feriti gravi

  • Blitz della polizia al centro sociale Rivolta di Marghera

  • Carri armati e scenari di guerra: l'esercito si addestra tra Jesolo e Venezia

  • Tamponamento e incendio in autostrada A4: tratto chiuso e code

  • Coronavirus, i numeri di oggi in Veneto e provincia di Venezia

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
VeneziaToday è in caricamento