rotate-mobile
Elezioni Mira 2012 Mira

Alvise Maniero nuovo sindaco grillino di Mira: "Siamo tutti primi cittadini"

L'esponente del Movimento 5 Stelle ha sconfitto al ballottaggio Michele Carpinetti, appoggiato dai partiti di centro-sinistra: "Le prime preoccupazioni? Occupazione, trasparenza e ambiente"

"Impressionato? No, non direi. Siamo tutti sindaci, non mi sento io in particolare primo cittadino". Queste le prime parole di Alvise Maniero, la "testa di ponte" 26enne della "rivoluzione" che quest'oggi è stata perpetrata a Mira: l'esponente del Movimento 5 Stelle di Beppe Grillo ha battuto al ballottaggio Michele Carpinetti, sindaco uscente sostenuto da tutte (o quasi) le liste di centro-sinistra. Il giovane grillino ha raccolto il 52,49% dei voti, contro il 47,51% dello sfidante. "Ci abbiamo sempre creduto - commenta a caldo Alvise Maniero - Abbiamo lavorato duramente in questi mesi per portare allo scoperto la voce dei cittadini. Previsioni non ne abbiamo mai fatte, ci interessa lavorare con umiltà per il nostro territorio".

Ora il prossimo passo sarà la formazione della nuova Giunta che governerà uno dei municipi chiave del Veneziano, da sempre feudo del centro-sinistra: "Dobbiamo completarla con calma, individuando persone in grado di essere d'aiuto ai cittadini - spiega il nuovo primo cittadino - La prima cosa che farò è iniziare a ragionare su come rendere trasparenti le attività del municipio, iniziative importanti ci sono già, verranno potenziate". Poi una carrellata delle "grane" che il 26enne si troverà ad affrontare: "L'occupazione prima di tutto, poi l'ambiente, la crisi: ci sono tantissimi problemi su cui mettere mano".

Alla domanda se questa vittoria si meriti una dedica particolare, l'esponente grillino sorride: "E' la vittoria di tutti. Ciascuna delle persone che ci ha aiutato ha vinto. Questa è una prova che coinvolgerà tutti i cittadini di Mira - spiega - Noi facciamo la nostra parte di 'cavallo di Troia' nei palazzi, ma spetta a tutti fare il proprio dovere".

 

Il valore dell'onestà è messo in primo piano da Alvise Maniero, che per questo ha scelto come assessore al Bilancio un poliziotto. "Il primo requisito che i cittadini chiedono è quello dell'onestà - spiega Maniero -. E' per questo che ci siamo rivolti a un uomo della legalità, che ben conosciamo e che collabora con noi da tempo, mentre non lo abbiamo cercato tra i curricula di docenti universitari, dove l'onestà non emerge come requisito fondamentale".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Alvise Maniero nuovo sindaco grillino di Mira: "Siamo tutti primi cittadini"

VeneziaToday è in caricamento