Ballottaggio sindaco elezioni San Donà e Martellago 9 giugno 2013

Agli sgoccioli la sfida nei due Comuni più importanti del Veneziano: si sfidano per le ultime ore, Andrea Cereser e Giansilvio Contarin per il dopo Zacariotto mentre Monica Barbiero tenta la riconferma contro Antonio Santoliquido


Ultimo passaggio per le elezioni dei sindaci al ballottaggio nel Veneziano. Tra oggi e domani (le urne saranno aperte fino alle 22 oggi e dalle 7 alle 15 domani, lunedì 9 giugno) anche San Donà e Martellago avranno il loro primo cittadino, dopo aver rimandato di un turno lo scorso 26 e 27 maggio.

SAN DONA' - A San Donà di Piave chi aveva detto addio all'elezione immediata era stato il candidato del Pd, Andrea Cereser, che con il 47% delle preferenze si era imposto su Giansilvio Contarin. Il candidato del centrosinistra ha continuato nella sua campagna elettorale con nomi di richiamo: il sindaco di Firenze, Matteo Renzi, era stato accolto in piazza Indipendenza poche ore prima dell'inizio del voto. In queste due settimane la corsa di Cereser è stata sostenuta anche dalla neo-eletta presidente della Regione Friuli Venezia-Giulia, Debora Serracchiani, dai sindaci di Vicenza, Achille Variati, di Ponte nelle Alpi, Roger De Menech, e di Valdastico, Alberto Toldo. Meno annunciata la campagna di Contarin, che ha direzionato i suoi sforzi verso gli astenuti al voto (era circa il 36% dei cittadini). Ieri la città si è comunque raccolta idealmente per il momento di lutto, stringendosi attorno all'ex sindaco Valter Menazza, che ieri ha perso la figlia Valentina in un incidente stradale.

MARTELLAGO - Preparativi per festeggiare anche a Martellago, dove al secondo turno di elezioni sono finiti i candidati Monica Barbiero, sostenuto dal centrosinistra di Pd e Idv e civica "Impegno comune", e Antonio Santoliquido, raro exploit del Movimento 5 Stelle a queste elezioni comunali. Si suppone che sia difficile ribaltare il risultato del voto del 26 e 27 maggio scorsi: Barbriero si era aggiudicata il 48,35% delle preferenze, Santoliquido il 17,47%. Più "canonici" gli eventi che hanno voluto trascinare i due elettorati in piazza per comizi e dibattiti, come spiega anche il Gazzettino: il candidato grillino, nonostante la convalescenza per l'operazione che ha subito nei giorni scorsi, ha voluto organizzare la festa di chiusura in piazza Giotto a Maerne con un programma fatto di musica, spritz e porchetta. Non si è trattenuta sul lato gastronomico nemmeno Barbiero, che ha voluto regalare 17 chili di pastasciutta ai suoi sostenitori davanti al municipio.

GUIDA AL VOTO: VOTO DISGIUNTO, COS'E' E COME FUNZIONA

GUIDA AL VOTO: LA DOPPIA PREFERENZA DI GENERE

GUIDA AL VOTO: LA TESSERA ELETTORALE, COS'E' E DOVE SI TROVA

GUIDA AL VOTO: QUANDO UN VOTO E VALIDO E QUANDO NON LO E'

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, bollettino di oggi: i numeri di Veneto e provincia di Venezia

  • Malore fatale, commerciante muore a 37 anni

  • Carri armati e scenari di guerra: l'esercito si addestra tra Jesolo e Venezia

  • Schianto sulla strada: morto un ragazzo di 18 anni a Veternigo

  • Coronavirus, bollettino di oggi: numeri di Veneto e provincia di Venezia

  • Coronavirus, il bollettino di stasera per Veneto e provincia di Venezia

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
VeneziaToday è in caricamento