Elezioni comunali provincia di Venezia 2013 Piazza Indipendenza

Ballottaggio sindaco elezioni San Donà e Martellago 9 giugno 2013

Agli sgoccioli la sfida nei due Comuni più importanti del Veneziano: si sfidano per le ultime ore, Andrea Cereser e Giansilvio Contarin per il dopo Zacariotto mentre Monica Barbiero tenta la riconferma contro Antonio Santoliquido


Ultimo passaggio per le elezioni dei sindaci al ballottaggio nel Veneziano. Tra oggi e domani (le urne saranno aperte fino alle 22 oggi e dalle 7 alle 15 domani, lunedì 9 giugno) anche San Donà e Martellago avranno il loro primo cittadino, dopo aver rimandato di un turno lo scorso 26 e 27 maggio.

SAN DONA' - A San Donà di Piave chi aveva detto addio all'elezione immediata era stato il candidato del Pd, Andrea Cereser, che con il 47% delle preferenze si era imposto su Giansilvio Contarin. Il candidato del centrosinistra ha continuato nella sua campagna elettorale con nomi di richiamo: il sindaco di Firenze, Matteo Renzi, era stato accolto in piazza Indipendenza poche ore prima dell'inizio del voto. In queste due settimane la corsa di Cereser è stata sostenuta anche dalla neo-eletta presidente della Regione Friuli Venezia-Giulia, Debora Serracchiani, dai sindaci di Vicenza, Achille Variati, di Ponte nelle Alpi, Roger De Menech, e di Valdastico, Alberto Toldo. Meno annunciata la campagna di Contarin, che ha direzionato i suoi sforzi verso gli astenuti al voto (era circa il 36% dei cittadini). Ieri la città si è comunque raccolta idealmente per il momento di lutto, stringendosi attorno all'ex sindaco Valter Menazza, che ieri ha perso la figlia Valentina in un incidente stradale.

MARTELLAGO - Preparativi per festeggiare anche a Martellago, dove al secondo turno di elezioni sono finiti i candidati Monica Barbiero, sostenuto dal centrosinistra di Pd e Idv e civica "Impegno comune", e Antonio Santoliquido, raro exploit del Movimento 5 Stelle a queste elezioni comunali. Si suppone che sia difficile ribaltare il risultato del voto del 26 e 27 maggio scorsi: Barbriero si era aggiudicata il 48,35% delle preferenze, Santoliquido il 17,47%. Più "canonici" gli eventi che hanno voluto trascinare i due elettorati in piazza per comizi e dibattiti, come spiega anche il Gazzettino: il candidato grillino, nonostante la convalescenza per l'operazione che ha subito nei giorni scorsi, ha voluto organizzare la festa di chiusura in piazza Giotto a Maerne con un programma fatto di musica, spritz e porchetta. Non si è trattenuta sul lato gastronomico nemmeno Barbiero, che ha voluto regalare 17 chili di pastasciutta ai suoi sostenitori davanti al municipio.

GUIDA AL VOTO: VOTO DISGIUNTO, COS'E' E COME FUNZIONA

GUIDA AL VOTO: LA DOPPIA PREFERENZA DI GENERE

GUIDA AL VOTO: LA TESSERA ELETTORALE, COS'E' E DOVE SI TROVA

GUIDA AL VOTO: QUANDO UN VOTO E VALIDO E QUANDO NON LO E'

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ballottaggio sindaco elezioni San Donà e Martellago 9 giugno 2013

VeneziaToday è in caricamento