menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Mirano, Pavanello riprende le fila del discorso: "Priorità caserma dei carabinieri e frazioni"

La candidata uscente del Pd ha vinto il ballottaggio con l'esponente della Lega Nord, Alberto Semenzato: "Campagna elettorale con colpi bassi, ora si torni a parlare con concretezza"

Vittoria al primo turno, vittoria anche al ballottaggio. Il sindaco uscente di Mirano, Maria Rosa Pavanello, rimane saldo alla guida del municipio, incassando la riconferma da parte dei suoi concittadini. Sconfitto "con onore" l'esponente della Lega Nord, Alberto Semenzato. Si chiude così una campagna elettorale che si è caratterizzata anche per alcuni colpi bassi tra i vari candidati: "E' stata molto pesante - commenta Maria Rosa Pavanello - giocata non sui contenuti ma sugli attacchi personali, anche molto beceri negli ultimi giorni".

Ora, però, si torna a parlare di amministrazione e di politica, in uno dei pochi territori in cui è il centro-sinistra a sopravanzare gli altri partiti: "Ma questa non è solo una vittoria del Pd - commenta il sindaco - gli elettori hanno premiato concretezza e una visione chiara di ciò che vogliamo continuare a fare e di come vogliamo che Mirano resti".

Alcune delle priorità sono chiare, riprendendo le fila dei discorsi passati: "E' urgente l'adeguamento della caserma dei carabinieri - spiega il primo cittadino - Abbiamo trovato le risorse e ora partiremo con i bandi. Ci stavamo lavorando da 3 anni. Interverremo anche sulle frazioni, per la messa in sicurezza dei centri di Ballò e Scaltenigo. Chiediamo anche la discussione immediata della causa sul Passante. Credo che a livello amministrativo - conclude - contino credibilità e coerenza nei confronti dei cittadini, per cui continueremo a condurre battaglie al di là delle appartenenze politiche". 
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento