Elezioni comunali 2023

Elezioni, la soddisfazione di Fratelli d'Italia e Lega

Il senatore Speranzon: «Risultati storici per il territorio». L'onorevole Vallotto: «Anche nel Veneziano la Lega è il perno di una formazione che quando va unita trova sempre la vittoria»

Alberto Teso a San Donà di Piave, Andrea Saccarola confermato a Martellago e Massimo Calzavara a Pianiga, Gianluca De Stefani a San Stino di Livenza: sono questi i sindaci di centrodestra eletti nei quattro Comuni del Veneziano al voto. Sostenuti, in tutti i casi, dai partiti che compongono la maggioranza di governo: nelle scorse settimane gli esponenti di Fratelli d'Italia, Lega, Forza Italia e Coraggio Italia hanno partecipato attivamente alla campagna elettorale, prendendo parte agli incontri sul territorio e rafforzando le candidature dei propri aspiranti sindaci.

Candidati che «si sono dimostrati vincenti», frutto «della scelta di andare al voto compatti come area politica», secondo il senatore FdI Raffaele Speranzon. Quelli delle elezioni del 14 e 15 maggio sono «risultati storici per il territorio», commenta Speranzon, sottolineando che «dal punto di vista politico l’operato del governo Meloni è apprezzato, e l’indice sono i tanti consensi raccolti». «Straordinario - prosegue il senatore - l’esito a San Donà, dove FdI ha sfiorato il 30% e dove con tutta probabilità (lo stabilirà la certificazione dei voti) avremo 8 consiglieri comunali». La lettura del senatore non tralascia l’aspetto politico, oltre che amministrativo: «Ci sono altri due comuni espugnati al centrosinistra nel vasto territorio della città metropolitana, un segnale importantissimo dal punto della bilancia politica».

Soddisfatto anche l'onorevole Sergio Vallotto, segretario provinciale del Carroccio: «La Lega - commenta - è stata determinante in tutte le competizioni e con un nuovo sindaco, per l'affermazione di De Stefani a San Stino. Le sfide di questo maggio erano complesse - prosegue - ma grazie alla presenza e al supporto costante dei nostri consiglieri e assessori regionali, dei parlamentari nazionali ed europei, e alla guida del governatore Luca Zaia e del segretario regionale Alberto Stefani abbiamo potuto mettere in campo una squadra di candidati validi e costruire una campagna elettorale basata sui contenuti».

Da adesso comincia il lavoro nelle amministrazioni. «Qualche ora di festeggiamenti e già da stamattina pancia a terra per non tradire il mandato pieno dei cittadini. Come a Roma, col governo di Matteo Salvini, la Lega anche nella provincia di Venezia è il perno di un centrodestra che quando va unito trova sempre la vittoria».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Elezioni, la soddisfazione di Fratelli d'Italia e Lega
VeneziaToday è in caricamento