menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Primarie Pd, si voterà il 15 marzo: si punta su trasparenza e unità

Potranno votare anche immigrati e sedicenni a patto che si registrino nelle liste una settimana prima. Tetto di spesa di diecimila euro

E' ufficiale: alle primarie del centrosinistra si voterà il 15 marzo prossimo, non più l'8 per non influire sugli eventi dedicati alla Festa della Donna. Lunedì sera a Chirignago la direzione del Partito Democratico ha messo a punto le regole della competizione, che vedrà protagonisti il senatore Felice Casson, il giornalista Nicola Pellicani, il renziano Jacopo Molina e il libraio Giovanni Pelizzato. Con in più l'incognita Sebastiano Bonzio, di Rifondazione Comunista, che a breve dovrebbe sciogliere le riserve se appoggiare Casson o gettarsi anche lui nella mischia.

Come riportano i quotidiani locali, il termine ultimo per presentare la propria candidatura ufficiale sarà sabato prossimo. A mezzogiorno dunque si sapranno ufficialmente i candidati alle primarie per decidere il candidato sindaco del centrosinistra alle prossime Amministrative. Rimane comunque incertezza sui confini della coalizione: contatti in questi giorni dovrebbero esserci con Udc e Rifondazione comunista, per capire se possano esserci convergenze sul programma.

Alle urne del Pd potranno presentarsi anche immigrati e minorenni fino a sedici anni. A patto che una settimana prima del voto si registrino nelle liste, in modo da evitare le polemiche che si sono registrate a Genova. La campagna elettorale, però, è l'auspicio dei dirigenti locali del partito, dovrà essere dai toni più moderati rispetto a quelli degli ultimi giorni, altrimenti il rischio è che al voto coalizione e Pd ci arrivino dilaniati da fratture interne. Dopo quanto accaduto in laguna, poi, grande attenzione verrà posta sui finanziamenti delle rispettive campagne elettorali. Tetto di spesa di diecimila euro, con partecipazioni mai superiori ai mille euro. Non potrà partecipare alcuna società partecipata o in obita del Comune e tutti i versamenti dovranno essere tracciabili. Per questo i candidati dovranno aprire un conto corrente ad hoc. Le regole sono state approvate all'unanimità.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

La Casa dei Tre Oci va al gruppo Berggruen Institute

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Perché San Valentino è la festa degli innamorati?

Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento